domenica 30 luglio 2017

Alpe Grandi, 6 agosto 1944

Dal sito web ANPI Novara  http://novara.anpi.it/storia/agosto.html

ALPE GRANDI - Casale Corte Cerro, 6 Agosto 1944

Caduti: Bruno Bertone, Alfredo Davide Bertone, Paolo Migliarini, Elio Del Signore, Ernesto De Rivi, Giacomo Stoffler
Il 6 agosto un grosso reparto nazista e un piccolo reparto georgiano (che non ha preso parte al combattimento), si porta a Casale Corte Cerro verso le 11 antimeridiane. I tedeschi stanno iniziando un'azione di rastrellamento e si fermano in paese per chiedere dei muli per trasportare munizioni e viveri. Muli non ve ne sono e i nazisti prelevano, fra la popolazione, 10 ostaggi che vengono usati per trasportare il materiale che dovevano portare i muli.
La colonna nazista riprende il cammino con i 10 ostaggi, quando vedono che da una baita dell'Alpe Grandi sale del fumo. Il comandante nazista ordina ai suoi uomini di porsi a semicerchio e avanzare. Nella baita è in sosta una squadra della 3^ brigata "Megolo" comandata da Bruno Bertone di Casale Corte Cerro e composta da undici uomini (fra cui Giordano, fratello del caposquadra); il gruppo proviene dalla Minarola e deve portarsi in Valstrona.
L'allarme per la presenza del nemico viene dato quando ormai è troppo tardi; un fuoco d'inferno investe il gruppo dei partigiani che non si arrendono, escono allo scoperto, rispondono al fuoco del nemico con un lancio di bombe a mano e con raffiche di mitra; alcuni raggiungono il bosco vicino e si salvano (Giordano Bertone, Eliseo Bertone, Francesco De Rossi, Giulio Solari e Marino Venanzi, i due ultimi feriti). Cadono combattendo; Bruno Bertone, 22 anni di Ramate; Alfredo Davide Bertone, 30 anni; Paolo Migliarini, 33 anni di Casale Corte Cerro; Elio Del Signore, 24 anni di Gravellona Toce; Ernesto De Rivi, omegnese, e il bresciano Giacomo Stoffler. La baita é data alle fiamme.


sabato 29 luglio 2017

Notizie casalesi - 30 luglio 2017

ALPE GRANDI, 73 ANNI FA
La sera del 5 agosto 1944 un gruppo di partigiani della divisione alpina Filippo M. Beltrami proveniente dall’Ossola e diretto verso la valle Strona si fermava a pernottare nelle baite dell’alpe Grandi, posto a monte di Gravellona Toce, in territorio di Casale Corte Cerro. Stanchi e affamati commisero l’errore di accendere il fuoco in un camino per cucinarsi la polenta e il fumo venne notato dal presidio nazifascista di Gravellona. La mattina successiva una colonna tedesca raggiunse l’alpeggio, passando per Casale e Arzo, sorprendendo i patrioti nel sonno. Si accese un violento combattimento; un paio di ragazzi, benché feriti, riuscirono a sganciarsi e fuggire verso Gravellona ma altri sei rimasero uccisi e i loro cadaveri dati alle fiamme con la baita che li aveva ospitati. Erano Elio Delsignore, Paolo Migliarini, Bruno e Alfedo Bertone, Ernesto Derivi – tutti casalesi – e Giacomo Stoffler, originario di Brescia.
I nomi di quei patrioti verranno ricordati domenica 6 agosto con la cerimonia che, come ogni anno, l’ANPI del Cusio e le amministrazioni comunali di Casale e Gravellona dedicheranno loro a Pedemonte, con inizio alle 10, presso il monumento eretto a loro memoria in via Pedolazzi.
Gli intervenuti potranno poi partecipare al pranzo organizzato presso il circolo Stella Alpina di Pedemonte; prenotazione obbligatoria al recapito telefonico 346 359 9383.

ESTATE IN LATTERIA
Sabato 12 agosto nuovo appuntamento per l’estate casalese. Alle 16, presso il museo della Latteria Consorziale Turnaria, si terrà uno stage di letture animate dedicate a testi di autori del territorio.
Con l’occasione sarà nuovamente possibile visitare la mostra fotografica ‘Per le antiche vie’ che espone immagini di paesaggi casalesi dei tempi andati.
La partecipazione alle iniziative del museo è, come sempre, libera e gratuita.

RINGRAZIAMENTI
La fiera del dolce tenutasi durante lo scorso fine settimana, in occasione della festa della Madonna di Pompei, ha permesso di raccogliere offerte per oltre 400 euro, destinate a sostenere le iniziative della Caritas interparrocchiale.
La festa di sant’Anna, a Ramate, ha a sua volta permesso di raccogliere offerte per 300 euro, destinati ai lavori per la realizzazione della cappelletta dedicata alla santa, nell’omonima frazione.
Si ringraziano sentitamente tutti coloro che hanno in qualunque modo contribuito alla buona riuscita delle iniziative.

LUTTI
All’età di 95 anni è scomparsa Nelia Rainoldi, di Casale centro. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

CHIACCHIERE IN PIAZZA, TERZO APPUNTAMENTO
Dopo il successo dei primi due appuntamenti, a grande richiesta, Casalesi a Casale si ripropone con una nuova serata di ‘libere chiacchiere’, mercoledì 2 agosto, dalle 20,30 in poi, alla piazzetta della chiesa di Ramate.
Confermata dagli organizzatori - l’assessorato comunale alla Cultura e il museo della Latteria Consorziale Turnaria - la formula: ritrovarsi per scambiare quattro chiacchiere, due racconti e un paio di cantate sotto voce. Anche l’invito è il medesimo: “Venite a passare una serata rilassante in buona compagnia, portatevi una sedia e, se vi va, qualcosa di buono da scambiare con gli altri”.


Quattro chiacchiere a Ramate


lunedì 24 luglio 2017

Notizie casalesi - 23 luglio 2017

TERMINATO IL CENTRO ESTIVO
Con la grande festa tenutasi al Cerro di Ramate venerdì 21 luglio si è conclusa l’avventura del GREST 2017 organizzato dalle tre parrocchie casalesi. Ultima appendice la gita a Gardaland, lunedì 24.
Promotori, animatori e partecipanti esprimono particolare soddisfazione per la buona riuscita delle iniziative e vogliono indirizzare un particolare ringraziamento alla UOEI, Unione Operai Escursionisti Italiani, per la calorosa accoglienza presso la loro baita di Piana Rovei in occasione della gita tenutasi l’11 luglio.



LIETI EVENTI
I migliori auguri a Licia Mencaraglia Benti, residente al Gabbio, che ha raggiunto l’invidiabile età di 104 anni.