domenica 28 giugno 2009

Notizie 28 Giugno 2009

CALESTATE 2009
Ha preso il via venerdì 26 giugno, con un concerto del gruppo musicale Pietro Mascagni al circolo Arci della Cereda, la rassegna di manifestazioni estive organizzate dall’ assessorato comunale alla cultura. Il programma, proseguito mercoledì 1 luglio a Ramate con lo spettacolo ‘Il manifesto dei burattini’, prevede per giovedì 9 luglio, ad Arzo la piece ‘C’era due volte il Barone Lamberto’, con la Compagnia del Teatro Dei Passi.
Martedì 21 luglio, al centro culturale Il Cerro, il fotoclub L’Obiettivo e Giancarlo Parazzoli presentano ‘Val Grande wilderness, 380 fotografie per 20 minuti di emozioni’.
Domenica 26 luglio ‘Quartettomanontroppo’ con Onda Teatro, presso il cortile del palazzo scolastico, al Motto. Nello stesso luogo, giovedì 30 luglio, la compagnia del Teatro dei Passi chiuderà la rassegna con ‘Elisir d’amore’.
Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21 e, in caso di maltempo, saranno spostati a Ramate presso il centro culturale Il Cerro.

LUTTI
Sono recentemente scomparsi Lucia Bellio Pilia, 62 anni, di Ramate, Mariano Piana, 51 anni, di Pramore e Sergio Zanardi, 50 anni, del Gabbio.
A tutti i parenti e agli amici le più sentite condoglianze della redazione.

mercoledì 24 giugno 2009

CASALESTATE 2009

VENERDI’ 26 GIUGNO
ore 21.00 Cereda (Circolo)
CONCERTO del GRUPPO MUSICALE “P. MASCAGNI”

MERCOLEDI’ 1 LUGLIO
ore 21,00 Ramate (Piazza 25 Aprile)
Terra e Laghi, Festival di Teatro nell’Insubria
Il Teatrino dell’ES presenta IL MANIFESTO DEI BURATTINI

GIOVEDI’ 9 LUGLIO
ore 21,00 ARZO
Festival “Noi … speriamo che non piova”
La Compagnia del Teatro Dei Passi presenta
C’era due volte il barone Lamberto

MARTEDI’ 21 LUGLIO
ore 21,00 Ramate Centro Culturale il Cerro
In collaborazione con Fotoclub L’Obiettivo
Giancarlo Parazzoli presenta
“Val Grande wilderness"380 fotografie x 20 minuti di emozioni

DOMENICA 26 LUGLIO
ore 21,30 CASALE CORTE CERRO (CORTILE DELLE SCUOLE)
TEATRO FESTIVAL: DALLA MONTAGNA AL LAGO
ONDATEATRO presenta QUARTETTO MA NON TROPPO
con Quartettomanontroppo

GIOVEDI’ 30 LUGLIO
ore 21,00 CASALE CORTE CERRO (CORTILE DELLE SCUOLE)
Festival “Noi … speriamo che non piova”
La Compagnia del TEATRO DEI PASSI presenta “Elisir d’amore”

In caso di maltempo le manifestazioni si svolgeranno a Ramate presso “Centro Culturale il Cerro”

domenica 21 giugno 2009

Notizie 21 Giugno 2009

CONSIGLIO COMUNALE
Si è tenuta venerdì 19 giugno la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale.
All’ordine del giorno le formalità di rito: promessa del Sindaco, conferma degli eletti, presentazione del programma amministrativo e comunicazione degli incarichi di giunta.
Per il prossimo quinquennio sono stati nominati assessori: Grazia Richetti, con incarico di vicesindaco e deleghe a istruzione, cultura e politiche giovanili, Pietro Foti per urbanistica e ambiente, Lorenzo Biagio Nacca a sanità e politiche sociali, Ivano Giuliano per lavori pubblici e viabilità. Il sindaco, Claudio Pizzi ha tenuto per sé le competenze alla rappresentanza istituzionale e al bilancio. Entra in giunta - da esterno, cosa che ha subito attirato gli strali della minoranza - anche Carletto Ferraris, precedentemente consigliere di minoranza e ora passato al centro sinistra; per lui le deleghe a polizia municipale, arredo urbano, sport, turismo e patrimonio comunale.
Alcide Calderoni continuerà a guidare il gruppo di maggioranza, mentre l’opposizione sarà capeggiata da Paolo Dellavedova.

QUIETE ESTIVA?
Vibrate proteste si vanno levando, da qualche tempo, dagli abitanti del Gabbio, in particolare quelli residenti in via Pascoli. La recente apertura di un locale pubblico lungo la strada provinciale, appena al di là della ferrovia, con frequenti serate di karaoke e la presenza di un gran numero di persone, provoca grandi assembramenti, schiamazzi che si protraggono sino a tarda ora e, pare, anche alcune risse.
A poco sono serviti, almeno sin ora, gli interventi delle forze dell’ordine, chiamate dagli esasperati abitanti del quartiere, tanto che questi si stanno rivolgendo all’amministrazione comunale, anche attraverso una petizione, per chiedere che venga limitato l’orario di apertura del bar e che si effettuino interventi decisivi contro il disturbo della pubblica quiete.
Anche in altre zone – Ricciano, Crebbia, Motto, Cereda – i residenti si lamentano delle continue scorribande di ciclomotori e del chiasso provocato da gruppi di ragazzini sino a notte inoltrata.
Segnaliamo il tutto al nuovo assessore, confidando nella sua sensibilità.

FESTA A PIANA ROVEI
La sezione Unione Operai Escursionisti Italiani (Uoei) di Casale Corte Cerro organizza per sabato 27 e domenica 28 giugno 2009 una festa popolare presso la sua rinnovata baita rifugio all’alpe Piana Rovei, due kilometri sopra Montebuglio lungo la strada carrozzabile per gli alpeggi di Rusa e Quaggione.
Sabato 27, dalle 16, trippa.
Domenica 28 alle 10 saluto ai presenti e inizio gara di bocce, alle 11,30 Messa seguita dal pranzo con menù al prezzo fisso di 16 euro. Alle 16 giochi popolari e estrazione lotteria.
Per il pranzo è gradita la prenotazione ai recapiti 348 3139448 o 339 7322590.
Altre informazioni al sito web casalecortecerro.uoei.it.
Si ricorda inoltre che, nel periodo estivo, il Ristorante Baita UOEI è aperto dal martedì alla domenica, a partire dalle 10.
ALPINI PER L’ABRUZZO
I gruppi ANA di Casale e Montebuglio ringraziano tutti coloro che hanno voluto contribuire con la loro presenza alla raccolta di fondi a favore delle popolazioni terremotate dell’Abruzzo. L’iniziativa del 12 giugno ha permesso di raggiungere la ragguardevole somma di 3450 euro.
LUTTI
Sono scomparse Maria Mariuccia Giavani Bertona, 93 anni, di Montebuglio e Maria Prone Carissimi, 88 anni, del Gabbio.
A tutti i familiari e agli amici le più sentite condoglianze della redazione.
Omegna - CONCLUSA LA FESTA DEL SOLSTIZIO
E’ stata ancora una volta un successo la Fèsta dal Solstizi d’Istà, organizzata per la dodicesima volta dalla Compagnia dij Pastor in collaborazione con l’amministrazione comunale omegnese, assessorato alla Cultura, la comunità montana Cusio Mottarone, la sezione cittadina della Uildm, l’Ecomuseo Cusius e la Pro Loco. Momenti importanti sono stati quelli del falò della notte del solstizio, acceso a monte Zuoli la sera di sabato 20, nonostante il forte temporale, e il convegno tenutosi domenica 21 all’Oasi della Vita di Bagnella.
L’incontro di domenica era incentrato sul tema ‘Il dialetto a scuola’ e ha visto confrontarsi, presenti un buon numero di appassionati, l’assessore comunale Maria Giulia Comazzi, il giornalista Giovanni Marco Polli e Massimo M. Bonini, presidente di Ecomuseo e della Compagnia dij Pastor. Dal dibattito ha preso vita il progetto di istituire corsi di formazione per gli insegnanti delle scuole cittadine e del circondario, in modo che l’insegnamento della cultura tradizionale e della lingua regionale, anche alla luce delle recente legislazione regionale piemontese, possa essere proposto all’interno delle scuole primarie e secondarie.
La manifestazione si concluderà sabato 27 con la cena int la contrà dal Butér (via Alberganti), dedicata alla raccolta di fondi a favore della Unione italiana per la lotta alla distrofia muscolare.

giovedì 18 giugno 2009

martedì 16 giugno 2009

MEZZESTATE

Domenica 21 giugno, ore 6 e 45 minuti. Il sole entrerà nella ‘casa’ del Cancro e segnerà il solstizio, il momento in cui la durata delle luce sarà massima rispetto a quella del buio.
Per gli antichi abitanti delle nostre terre – cacciatori, allevatori, agricoltori – il ciclo delle stagioni, l’alternarsi del buio e della luce, le fasi lunari costituivano elementi fondamentali della quotidianità, segnali naturali dei ritmi di vita e di lavoro, ognuno legato a una specifica divinità che si manifestava in forma diversa e andava propiziata con riti e sacrifici. Ed ecco le riunioni rituali nei boschi, cattedrali naturali, intorno ai falò che venivano accesi all’inizio del nuovo giorno, momento che per quelle genti avveniva al crepuscolo, tanto da far sì che i riti si tenessero nell’oscurità.
Mezzestate, il solstizio d’estate, rappresentava il momento della massima gioia, l’inizio dei raccolti, il periodo dell’abbondanza di frutti e di luce, in contrasto con l’altro solstizio, quello d’inverno, quando il sole – alle latitudini polari da cui provenivano gli antenati indoeuropei – spariva per giorni sotto la linea dell’orizzonte lasciando il dubbio che sarebbe mai ritornato a fecondare la terra.
Momento di luce e di gioia, dunque; ma per quella dualità che sempre caratterizza le antiche religioni, momento in cui tradizionalmente si scatenano le forze del male. Gli spiriti infernali percorrono cielo e terra, radunano i propri seguaci terreni – streghe e stregoni – e li trascinano in danze sfrenate, i sabba, in mezzo alle quali il signore degli inferi si manifesta in forma di caprone infernale.
La Chiesa cristiana delle origini, non riuscendo a scalzare dall’animo del popolo questo genere di credenze, tentò di rimpiazzarle con i suoi riti e devozioni. In particolare, in prossimità della mezzestate collocò la festa della natività di san Giovanni Battista, il primo dei grandi santi, battezzatore e quindi, per antonomasia, cacciatore di demoni. Dall’unione di queste due culture nasce il mito della notte di san Giovanni, notte di malefici da allontanare con i falò rituali, ma anche notte magica durante la quale raccogliere le erbe medicinali, che solo così acquistano il loro pieno potere.
E se poi volete un rimedio sicuro contro gli spaventi da esseri malvagi, quella notte cogliete 24 noci – ancora acerbe, mallo e tutto quanto – e mettetele a macerare sotto una buona grappa casalinga. All’inizio dell’autunno, se avrete saputo resistere alla tentazione di ripetuti e abbondanti assaggi, vi ritroverete un nocino ‘da far resuscitare i morti’. E se non è magia questa…

lunedì 15 giugno 2009

Ricevo e pubblico, con la relativa risposta. (la proposta è firmata)

Ciao Massimo
Con questa mail volevo proporre ,se possibile,in questa era di semplificazioni, la possibilità di pagare le bollette dell'acqua come quelle della spazzatura tramite bonifico bancario per evitare di dover andare negli uffici postali,strapieni di gente e dover aspettare magari 1 ora per poterle pagare.
E' vero che questo servizio lo potrà usare solo chi ha un pc,ma già cosi si può dare un servizio in più a diverse persone,che verrebbero tolte da tali uffici...
Che ne dici?
Ciao a te.
Già 4 anni fa avevo proposto in giunta di ampliare le possibilità di pagamento di tasse e tariffe comunali, prevedendo il bonifico bancario, il pagamento via web con carte di credito normali e prepagate, il pagamento presso gli sportelli bancomat.
La proposta fu però contrastata dai funzionari del comune (le novità prevedono sempre lavoro in più, almeno all'inizio) e venne lasciata cadere dall'assessore al bilancio.
Non di meno, continuo anch'io a credere che possa essere una buona idea. Chi utilizza normalmente i moderni mezzi di pagamento li impiegherà anche in questo caso e, non dovendo più recarsi in posta, permetterà agli altri cittadini di trovare code meno lunghe.

Giro questa risposta anche ai nuovi amministratori. Chissà che i tempi non siano finalmente maturi.
A risentirci.

domenica 14 giugno 2009

Notizie 14 Giugno 2009

CONSIGLIO COMUNALE
Si terrà venerdì 19 giugno, alle 21, la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale.
All’ordine del giorno le formalità di rito: promessa del Sindaco, conferma degli eletti, presentazione del programma amministrativo e comunicazione degli incarichi di giunta.

LIETI EVENTI
I migliori auguri alla piccola Ylenia Ruaro, che domenica 21 giugno entrerà a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la cerimonia del Battesimo.

sabato 13 giugno 2009

venerdì 12 giugno 2009

Fèsta dal Solstizi d'Istà 2009

Omègna Giugn 2009
A riva torna la
FÈSTA DAL SOLSTIZI D’ISTÀ
N’ogiàa… int ij tradiziogn dal Piemont e int ij sit dij Celti
(Uno sguardo… alle tradizioni in Piemonte e nelle aree celtiche)

Giovedì 18 giugno Giardini Pubblici Lungolago, ore 21.15 Concerto: TENDACHËNT
Musiche dalla nuova tradizione piemontese
Il gruppo “erede” della storica Ciapa Rusa presenta in anteprima il suo nuovo cd

Sabato 20 giugno Monte Zuoli FALÒ DAL SOLSTÌZI D’ISTÀ
Giardini della Torta in Cielo, ore 21.00 con la partecipazione del gruppo musicale BALBALÒRD, musiche e danze piemontesi
“La grän Nòcc dal Solstìzi d’Istà” con l’animazione di MAMO - “La grande Notte del Solstizio d’Estate” e l’atteso ritorno delle MASCHE PARPAJE
GRIGLIATA a cura della Pro Loco di Omegna

Domenica 21 giugno Oasi della Vita, Bagnella, ore 10,00 AL “DIALET” A SCÒLA. Il “dialetto” a scuola.
Incontro - dibattito in vista dell’elaborazione del progetto di insegnamento scolastico del dialetto omegnese e delle parlate del Vco per l’A.S. 2009/2010, alla luce della nuova Legge Regionale sulla Lingua piemontese
Intermezzo musicale dal vivo

Sabato 27 giugno Via Alberganti, ore 20,00 A SCENA ’NTLA CONTRÀA DAL BUTÉR
Cena popolare per la strada a cura e a favore della Sezione di Omegna della U.I.L.D.M.
Prenotazioni: 0323/61.930

Dal 1996, per più di dieci anni, dalle nostre parti abbiamo scelto di trascorrere il Solstizio d’Estate tra musiche, danze antiche e sperimentazioni artistiche moderne, tra momenti di sana allegria e incontri culturali. Ci siamo così divertiti con la musica piemontese e delle altre aree celtiche, abbiamo ritrovato i nostri dialetti, incontrato la Lingua regionale alla quale sono collegati ed abbiamo partecipato a diverse iniziative per salvaguardarli.
Certe tradizioni, vecchie o nuove, non possono morire mai. E così, dopo il grande rinnovato successo del 2008, anche quest’anno, la Festa dal Solstìzi d’Istà ritorna a Omegna con tutte le sue suggestioni, i suoni di un tempo e al tempo stesso modernissimi, il divertimento popolare e la riflessione sul futuro della nostra cultura e della nostra storia.
Non può certo mancare il celebre appuntamento gastronomico per la strada a Omegna, la Scena ’ntla contràa dal Butér, organizzata dalla Sezione di Omegna della Uildm e dalla Pro Loco, finalmente ritornata nella sua “sede propria” in cui è nata: la Festa dal Solstìzi d’Istà, per l’appunto.
Il Solstìzi organizzato dalla Compagnìa dij Pastor si è da anni affermato come un importante momento di incontro tra i numerosi appassionati della musica e cultura dei popoli Celti contemporanei e delle nostre tradizioni viventi, che con essi condividono l’antica origine comune.
Come sempre dalla sua prima edizione, la Fèsta è inserita nella prestigiosa rassegna piemontese Folkermesse ed è manifestazione centrale del Festival Intercèltich dël Piemont.

BENTORNATI E BUON DIVERTIMENTO A TUTTI

Gli spettacoli sono gratuiti e avranno luogo con qualunque tempo atmosferico
Il programma potrà subire lievi variazioni - INFO: 0323 61930 - 339 2306155
Informazioni: Pro Loco di Omegna, tel. 0323 / 61.930 - Compagnìa dij Pastor, tel. 339 / 23.06.155
http://compagniadijpastor.ilcannocchiale.it compagniadijpastor@alice.it

martedì 9 giugno 2009

Elezioni consigli provinciale e comunale

ELEZIONI PROVINCIALI
Successo di misura per il centro destra nelle elezioni del consiglio provinciale nel comune di Casale.
Il presidente eletto, Massimo Nobili, ha riportato 1088 voti contro i 979 di Paolo Ravaioli e i 94 di Carlo Poli.
Tra i candidati i migliori risultati sono stati riportati da Paolo Marchesa Grandi (Partito della Libertà, eletto) con 540 voti e da Mauro Giudici (Partito Democratico) con 442.

ELEZIONI COMUNALI
Claudio Pizzi è stato riconfermato sindaco di Casale con 1524 voti (69%) contro i 682 (31%) ottenuti dallo sfidante Paolo Dellavedova.
In consiglio comunale entreranno, per la maggioranza, Pietro Foti, Alcide Calderoni, Ivano Giuliano, Roberto Pattoni, Mara Trisconi, Lorenzo Biagio Nacca, Daniela Raviol, Marco Guiglia, Grazia Richetti, Giorgio Rapetti e Mauro Giudici. Nei banchi della minoranza siederanno invece, oltre a Paolo Dellavedova, Severino Bigotta, Elisa Calderoni, Marina Guinzoni e Barbara Togno.
Da notare come, su 2965 elettori iscritti al voto, ben 653 non hanno partecipato alla consultazione, mentre 106 sono stati i voti non validi.
Il prospetto completo dei risultati è reperibile al sito http://casalecortecerro.ilcannocchiale.it

lunedì 8 giugno 2009

Elezioni del Parlamento Europeo

Votazioni del 6 e 7 giugno 2009
Risultati definitivi per Casale C.C. (comunicati dalla Prefettura del VCO)

Iscritti al voto 2936, votanti 2312 (78,74%)

voti alle liste
IL POPOLO DELLA LIBERTA' 715 33,13 %
PARTITO DEMOCRATICO 589 27,29 %
LEGA NORD 392 18,16 %
DI PIETRO ITALIA DEI VALORI 136 6,30 %
RIFOND.COM. - SIN.EUROPEA - COM.ITALIANI 97 4,49 %
UNIONE DI CENTRO 81 3,75 %
LISTA MARCO PANNELLA - EMMA BONINO 43 1,99 %
SINISTRA E LIBERTA' 43 1,99 %
PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI 24 1,11 %
FIAMMA TRICOLORE 10 0,46 %
FORZA NUOVA 8 0,37 %
LA DESTRA-MPA- PENSIONATI -ALL.DI CENTRO 8 0,37 %
LIBERAL DEMOCRATICI - MAIE 4 0,18 %
VALLEE D'AOSTE 4 0,18 %
AUTONOMIE LIBERTE' DEMOCRATIE 4 0,18 %
Totale 2.158 (voti validi)

Schede bianche 72 3,11 %
Schede nulle 82 3,54 %
Schede contestate e non assegnate - -

domenica 7 giugno 2009

Notizie 7 Giugno 2009



SULLE TRACCE DEL PASSATO
Sulle tracce del passato si sono messi i giovani allievi frequentanti la seconda media a Casale. Venerdì 29 maggio, nella sala consiliare del municipio, hanno incontrato un gruppo di anziani del paese per farsi raccontare ‘come si viveva’ negli anni in cui anche loro avevano tredici anni. Ne sono usciti una serie di gustosi quadretti riguardo all’abbigliamento, la scuola, le feste, la guerra. Tanta curiosità da parte dei ragazzi, guidati dal professor Pinna e dalle addette alla biblioteca comunale, Vilma Burba e Daniela Raviol; ilarità e una certa commozione per gli improvvisati docenti, nel ritrovare la freschezza dei loro anni migliori.


MUSICA TRADIZIONALE PIEMONTESE
Venerdì 12 giugno, in occasione delle presentazione della rassegna culturale gastronomica Valle Strona in Cucina, organizzata dalla comunità montana Strona e Basso Toce e dai comuni componenti con la collaborazione dell’associazione La Finestra sul Lago di Lagna, si terrà un concerto di musica tradizionale piemontese con l'ensemble vocale - chitarristica Sinigaglia presso il centro culturale Il Cerro di Ramate.
Inizio alle 21 e ingresso gratuito.

MUSICA E SCUOLA
Il coro dell’Istituto Comprensivo Galileo Galilei di Gravellona Toce organizza per sabato 13 giugno, alle 21, presso il centro culturale Il Cerro di Ramate lo spettacolo ‘Sentirete una canzonetta’, percorso tra poesia e musica dal rinascimento al barocco. Direzione di Patrizia Durando, accompagnamento musicale a cura dell’ensemble di musica barocca In tabernae musica.

GITA A GARDALAND
Venerdì 12 giugno, primo giorno di vacanza, l’oratorio Casa del Giovane organizza una gita a Gardaland per bambini e ragazzi.
Partenza in pullman alle 7 e rientro in serata.

CORPUS DOMINI
La tradizionale processione del Corpus Domini sarà celebrata, per la parrocchia di San Giorgio, domenica 14 giugno al termine della Messa principale, che per l’occasione inizierà alle 10,30 anziché alle 11. Il percorso sarà all’interno del capoluogo, tra via Roma e via Superiore.

giovedì 4 giugno 2009

TEATRO E SCUOLA

Onda Teatro / Residenza Multidisciplinare
“Dalla montagna al lago”
presenta
nell'ambito delle attività di “Teatro e Scuola” 2008-2009
______________
Venerdì 5 giugno 2009 alle ore 21:00
presso il CENTRO CULTURALE “IL CERRO”
Via XXV Aprile, Ramate – Casale Corte Cerro
IL PIANETA CHE VORREI
Spettacolo teatrale ispirato alle filastrocche di Gianni Rodari
Scuola Primaria di Ramate (Casale Corte Cerro)
Gruppo interclasse - classi seconda e terza a.s. 2008/2009
progetto realizzato con il patrocinio e il contributo di
Regione Piemonte - Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili
Provincia del VCO
Comuni di Gravellona Toce, Casale Corte Cerro, Baveno e Mergozzo
Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte
a cura di Francesca Guglielmino e Fabiana Ricca
coordinamento artistico Bobo Nigrone
direzione artistica e organizzativa
Onda Teatro

martedì 2 giugno 2009

Alpini per l'Abruzzo

I gruppi ANA di Casale Corte Cerro e di Montebuglio organizzano una cena benefica per raccogliere fondi a favore delle popolazioni terremotate d’Abruzzo.
L’appuntamento è per venerdì 12 giugno alle 20 presso l’area feste di Montebuglio, alle spalle della chiesa parrocchiale di San Tommaso.
Costo 25 euro, di cui 10 da versare in acconto all’atto della prenotazione, da eseguire entro il 9 giugno presso i responsabili dei due gruppi.
Per informazioni: 347 1397940, 348 7941610, 0323 60369.