domenica 30 agosto 2009

Notizie 30 Agosto 2009


GLI 80 ANNI DEL GRUPPO ANA DI CASALE
Ottanta! E’ il compleanno che il gruppo casalese dell’Associazione Nazionale Alpini festeggerà solennemente domenica 13 settembre.
Il programma prevede il raduno dei partecipanti alle 10 in piazza Barbero, con successiva sfilata sulle note del gruppo musicale Mascagni di Casale. Alle 11, in chiesa parrocchiale Messa di suffragio per gli amici ‘andati avanti’, seguita dall’omaggio ai caduti al parco delle Rimembranze e, alle 12,30 dal rancio alpino.
La manifestazione sarà preceduta, sabato 12 alle 21, da una proiezione di fotografie di montagna presso la Tavernetta della Società Operaia. Negli stessi locali verrà anche allestita una mostra fotografica a ricordo delle attività svolte dal gruppo durante la sua lunga vita.
Nel frattempo i volontari dell’associazione hanno provveduto a restaurare, ancora una volta, la lapide posta sulla parete esterna della chiesa parrocchiale e dedicata ai caduti della prima guerra mondiale. Si resta in attesa che l’amministrazione comunale, già interessata al problema, reperisca i fondi per la sostituzione della lastra di marmo che, con la sua porosità, assorbe rapidamente l’inchiostro provocando una rapida scomparsa delle iscrizioni.

LIETI EVENTI
Sono ben due le coppie che domenica 5 settembre celebreranno le loro nozze a Casale: Nadia Donati e Simone Bianco, seguiti nel pomeriggio da Simona Ubbiali e Marco Vantaggiato.
Ai novelli sposi i migliori auguri della redazione e dell’intera comunità.

sabato 29 agosto 2009

PIANO REGOLATORE

La Giunta Regionale, con delibera n. 54 del 4 agosto, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 13 agosto, ha definitivamente approvato la variante generale al piano regolatore comunale che era sta varata dall’amministrazione Maggiola quasi dieci anni fa.
I tecnici del settore Urbanistica hanno inserito una lunga serie di prescrizioni aggiuntive - soprattutto per quanto riguarda la protezione idrogeologica del territorio – alle norme di attuazione proposte dall’amministrazione comunale.
Arriva così all’epilogo una lunghissima e travagliata vicenda, i cui unici risultati sono quelli di aver aggiunto qualche area edificabile a quelle già previste dal piano generale del comune. Aree per altro ormai quasi completamente utilizzate attraverso i meccanismi di deroga previsti dalla legislazione vigente.
Di fatto il nuovo strumento potrà dare qualche vantaggio a pochi cittadini, ma non porta in sé quegli elementi che gli permettano di divenire strumento per una riqualificazione del territorio.
Diviene allora importante avviare uno studio serio sulle problematiche dello sviluppo e sul futuro di questo nostro paese, uno studio che parta da un’analisi condotta con rigorosi criteri scientifici e non basata, come purtroppo è successo nel passato, anche recente, sulle semplici e disorganiche richieste degli amministrati. Certo, procedere in questo modo richiede un cambio di mentalità e un deciso salto di qualità; richiede soprattutto che gli amministratori badino meno al consenso elettorale e molto di più all’interesse collettivo della comunità che sono stati messi a governare.
Casale ha bisogno di un nuovo piano regolatore, nuovo soprattutto nel concetto di base, che preveda scelte coraggiose e responsabili. Casale ha bisogno di persone che prendano in mano questo processo con onestà intellettuale e con determinazione. E soprattutto Casale ha bisogno del coinvolgimento dei cittadini in questo processo, non perché ciascuno caldeggi il proprio interesse personale, ma affinché tutti insieme individuino e perseguano il bene comune.

domenica 23 agosto 2009

NOMÄ SÄN VIT?

Ècco, gh’è ruvà lä fin d’agost e cui d’Omëgnä ijn dré chë priparän ij feugh për l’ultimä dominicä. Gh’è ruvà lä fin d’agost e’l ghè tornä scià Sän Vit.
Disärì: “Äl savésom miä, con tut ël manësc chë piäntän giù…”
Ä n’è bè vérä, ma qua vorì fagh, ij Luv ijn fècc ossì, ij hän sémpä dä mëtäs in mosträ, dä fàa vëgä ch’ijn ij pussè brèv. Së dë no, che luv ä säréssän? Però gh’è dä’rcognossägh ch’ijn in gämbä ä mëtä in péi tut ël movimént, tänt è vérä che për Sän Vit ruvä sgént d’in do si siä.
E peui, vorì mëtä lä nostälgiä dij béi temp, quänd chë sévom matälìt – o narigèt – quänd chë’ss partivä in vér serä, ä pè o in biciclètä, për nàa fàa on gir su pa ij giòstär, crompàa ‘l zucar filént, fërmas sotä ’l palco, d’ät nëgn dël Prëtòri, séntä lä bändä o värdagh ä dré ij majorett chë mitévän in mosträ ij snucc.
E lä sérä dij feugh? Che corsogn për podée ciäpàa on pòst in su lä rivä, pròpi d’ät nëgn dij barcogn dij foghistä, tucc schiscèi su e cont ël ris-c dë borlàa dént int ël lagh. E che invidiä pë’l sindigh e ij èoti autorità, chë podévän gòdä ‘l spetacol sitèi giù béi tränquil in sui posgieui dlä Cros Biäncä. Ma peui, quänd chë tacavä ij s-ciopëtai, ël ghévä eucc pu ma për cui; e ij „òoh“ e ij „àah“ dlä merävigliä ä gnévän fòo dä céntmilä boch, tutt votai ä l’insù.
Dòpo, int ël gni ca, ä s’ë ij cuntavom vun con l’aut. “T’è vist ël fior ross? E ij dui scésc chë smiavän ij ròv d’onä biciclètä? Agh cälavä domà lä moltiplicä…”
Sevom contént, ijlorä, ma incä pénä invidios, përchè cäpivom che né Sän Zòrz, né Säntä Cros, e gnäncä Sän Tomà – për quänt äss podéss fàa – gh’avréssän mai biù ‘nä fèstä bèlä comè colä ‘d Sän Vit.
Eh, ij Luv!..

barbä Bunin dlä Cort Cèrä

Lingua piemontese, variante di Casale Corte Cerro. Grafia normalizzata dalla Consulta Regionale per la Lingua Piemontese e adattata alle varianti locali dalla Compagnia dij Pastor d’Omègna.

Notizie 23 Agosto 2009

LIETI EVENTI
I migliori auguri alla piccola Rossana Maria Delle Cave, che domenica 23 agosto è entrata a far parte della comunità cristiana con la celebrazione del Battesimo.
Auguri anche ai coniugi Pietro e Liliana Porta e Valentina e Carlo Mossotti, che hanno recentemente ricordato rispettivamente il cinquantacinquesimo e cinquantesimo anniversario di nozze.
Infine la comunità parrocchiale di San Giorgio dà il benvenuto ai suoi nuovi chierichetti, Chiara Riboldi e Davide e Francesca Guiglia.

sabato 22 agosto 2009

Notizie 22 Agosto 2009

LAUREA
Le migliori felicitazioni a Camilla Alessi, di Casale centro, che ha recentemente conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l’Università di Pavia con il voto di 110 e lode.
La tesi discussa riguardava ‘Analisi immunocitochimica dell’espressione del recettore di IL-6 in cellule di glioblastoma umano dopo esposizione e radiazioni ionizzanti’. Relatore la professoressa Rosanna Nano, e correlatore la dottoressa Francesca Pasi.
La neo laureata ha dichiarato che proseguirà gli studi fino al conseguimento del titolo specialistico.

LIETI EVENTI
I migliori auguri a Marisa Rossi e Michele Calderoni che sabato 25 luglio si sono uniti in matrimonio presso il santuario del Boden. La cerimonia è stata concelebrata da don Pietro Segato, don Erminio Ruschetti e don Enrico Manzini in segno di riconoscenza per il lungo impegno che Michele – seguendo le orme del nonno, Michele anch’egli, e dello zio Giacomo – continua a profondere a favore della parrocchia di San Giorgio.
Auguri anche al piccolo Adam Melloni, che sabato 22 agosto è entrato a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.

COMMISSIONI COMUNALI
Il consiglio Comunale, nell’ultima seduta di luglio, ha provveduto a nominare i componenti della Commissione Edilizia nelle persone del geologo Anna Cristina, degli architetti Roberto Ripamonti e Claudia Cerutti, dei geometri Pierluigi Savoini e Stefano Ragazzi e di Fabrizio Dido, ingegnere civile. Il consesso continuerà ad essere presieduto, a termini di legge, dal responsabile comunale del settore Urbanistica, geometra Valentino Valentini.
Il consiglio ha anche provveduto ad eleggere i componenti interni delle altre commissioni (urbanistica, problemi degli anziani, biblioteca, agricoltura e altre), cui dovranno però essere affiancati i membri esterni nominati dal Sindaco.
La composizione delle commissioni è reperibile al sito internet del comune www.comune.casalecortecerro.vb.it

L’ESTATE DELL’ORATORIO
Venerdì 7 agosto si è svolta una gita a Campertogno, in val Sesia, dove una ventina di partecipanti sono stati generosamente ospitati delle famiglie Grosso e Filocamo.
Dal 18 al 21 agosto i chierichetti si sono invece recati ad Antrona Piana, presso la casa San Lorenzo, per la consueta gita premio.


LUTTO
E’ scomparso Giancarlo Gramoni, 80 anni, di Casale centro. A tutti i parenti e agli amici le più sentite condoglianze della redazione.

domenica 16 agosto 2009

San Rocco


Venerato alla Cereda il 16 Agosto.
Confessore e pellegrino. Venerato a Parma e Venezia; protettore di chirurghi, farmacisti, becchini, selciatori, pellegrini, viaggiatori; degli armenti e degli animali più umili. Protettore contro la peste e le malattie epidemiche in genere e contro le catastrofi naturali.
Rappresentato con abito, cappello e bastone da pellegrino, mentre mostra una piaga della peste alla coscia; è accompgnato da un cane con una pagnotta in bocca.
Rocco, nato a Montpellier, in Linguadoca, alla fine del XIII secolo in una ricca e nobile famiglia, decise un giorno di donare tutte le sue proprietà ai poveri e partire pellegrino per Roma. Lungo il tragitto, tra Romagna, Marche e alto Lazio si imbatté però in molte località ove infuriava un'epidemia di peste e decise di fermarvisi per portare aiuto agli ammalati.
Raggiunse quindi la città santa dove si fermò alcuni anni, ma poi riprese la strada per il nord. A Piacenza trovò di nuovo il contagio e di nuovo si prodigò in aiuto dei bisognosi, finché anch'egli venne colpito dal terribile male. A questo punto decise di ritirarsi in una località isolata, in riva al Trebbia. Vi sarebbe morto di stenti se il cane di un signorotto dei dintorni non gli si fosse tanto affezionato da rifornirlo ogni giorno con il cibo sottratto alla cucina del suo padrone; costui finì per scoprire l'ammalato e si prese cura di lui sino a portarlo a guarigione.
Ripartì, il santo, alla volta di Novara e del lago Maggiore, ma, secondo la leggenda, giunto nei pressi di Angera fu scambiato per una spia e incarcerato nella rocca, da cui non sarebbe più uscito: vi morì cinque anni dopo, pare il 16 Agosto del 1327.


Për S. Ròch ij risc ä tir dë s-ciòp. A S. Rocco i ricci, e soprattutto le castagne, sono ormai a un tiro di schioppo, cioè in via di maturazione.

L'Assunta

Incheui l'è lä Mädònä d'Agost, fèstä dël Gëtsémani

lunedì 10 agosto 2009

San Lorenzo

Oggi, 10 agosto, san Lorenzo, copatrono della parrocchia di Ramate.

Certo che questa comunità, eretta a parrocchia autonoma solo nel 1954, ne ha di protettori: s. Lorenzo, s. Anna, s. Apollonia, s. Croce, la Vergine di Lourdes...
E ci mettono tutti un grande impegno per tenere a bada ij ciapolìt (diavoletti), perchè
cui dë Rämà gh'hän ël diavol in ca! (sul spazzacà, int ël cäntärà...)

giovedì 6 agosto 2009

6 Agosto 1944

6 Agosto 1944... Per non dimenticare
Bruno e Alfredo Bertone, Elio Delsignore, Paolo Migliarini, Ernesto Derivi, Giacomo Stoffler
patrioti della divisione alpina Filippo Maria Beltrami
vengono sorpresi e trucidati dai nazifascisti in una baita dell'alpe Grandi; l'edificio viene dato alle fiamme.
Altri due partigiani, Giulio Solari e Venanzio Marino, benché feriti, riescono a darsi alla fuga.
I poveri resti, carbonizzati, ritornano in paese il giorno seguente portati a spalle, nelle gerle, dalle mogli e dalle sorelle.

domenica 2 agosto 2009

Piove

Agosto, temporali, acquazzoni...

ël prum tëmporal d'Agost ël rinfrëscä 'l bosch.

sabato 1 agosto 2009

Agost

Incheui prum d'Agost, fèstä dij scvizzër e dij òmän.

Agost, giù 'l sol l'è fosch.