sabato 25 dicembre 2010

'Nä pòssä

Incheui l'è fèstä e 'ss lavorä miä, përchè

'l lavor dlä fèstä 'l va fòo dlä finèsträ

bon Dinàal

martedì 21 dicembre 2010

IJ DÌ DËL SCUR E IJ DODËS NEUCC

Säntä Luzìä l’è ‘l di pussè curt chë’gh siä. Sän Tomà né’l va né‘l sta. Për Nädàl ël pass d’on gal, Befänìä ël pass d’onä striä, sänt'Antòni n'orä bonä. Ne conoscete altri?
Sono i proverbi con cui i nostri vecchi ricordavano il sopraggiungere del solstizio d’inverno, dei giorni brevi in cui aurora e crepuscolo sono così vicini tra loro da rendere del tutto incerta la presenza della luce, da far temere, per atavica memoria, che il sole - così basso sull’orizzonte, così debole da non riuscire a sciogliere il gelo – potesse essere inghiottito dalle tenebre e non tornare mai più a fecondare la terra.
Il 13 dicembre, santa Lucia, nell’antico calendario, il 21, san Tommaso apostolo, in quello successivo alla riforma gregoriana segnano l’ingresso del sole nella ‘casa’ del capricorno, il momento di minor durata della luce diurna, il solstizio, appunto.
Quale gioia allora poter constatare, solo pochi giorni dopo, che l’astro principale tornava a prendere vigore e i giorni ad allungarsi. Non c‘è da stupirsi che gli antichi popoli celebrassero proprio allora la festa del sole invitto, Yule per i popoli nordici, subito dopo quella di Saturno o di Ecate, dei dell’oscurità. Dodici giorni duravano i festeggiamenti; dodici giorni di allegria, di riposo, di sbronze e scorpacciate, riscaldati dal fuoco perenne del tronco sacro, lo jól, la cui fiamma non doveva mai spegnersi, pena immani disgrazie che si sarebbero abbattute sulla casa in cui ciò fosse avvenuto. Le notti, o meglio, le sere, erano i momenti sacri, momenti in cui gli spiriti, alternativamente del bene e del male, si aggiravano sulla terra e andavano di volta in volta ringraziati o esorcizzati con opportune cerimonie.
C’è da stupirsi, allora, se la nascente Chiesa cristiana andò a collocare proprio in quel periodo due delle sue feste più importanti? Dodici giorni, dal Natale del Cristo, luce del mondo, alla sua prima manifestazione, la Pasquä Béfänìä. Dodici: numero sacro e magico per eccellenza: dodici come gli Apostoli del Cristo, come i mesi dell’anno, come le tribù d’Israele…
Buone Feste a tutti.
barbä Bunìn dlä Cort Cèrä

domenica 19 dicembre 2010

Notizie 19 dicembre 2010

NATALE E CAPODANNO CASALESI
Venerdì 24 dicembre, vigilia di Natale, le Messe serali saranno celebrate alle 21,30 a Montebuglio e alle 22,30 a Ramate. Alle 23,45 partiranno dalle frazioni le ormai tradizionali fiaccolate che confluiranno sulla chiesa parrocchiale di San Giorgio per la Messa di mezzanotte.
Al termine, presso la Fontana del Vino, nel cortile della casa parrocchiale di Casale, lo Sci Club offrirà cioccolata e vin brulé.
Il gruppo famiglie dell’oratorio Casa del Giovane organizza il consueto cenone di fine anno. Per informazioni e prenotazioni telefonare ai numeri 0323 60788 o 0323 60975 non oltre il 27 dicembre.
Nel pomeriggio dell’Epifania si terrà, sempre presso il salone dell’oratorio, una recita teatrale a cura dei bambini del catechismo.
Maggiori informazioni saranno disponibili tramite i bollettini e i siti web delle parrocchie.

mercoledì 15 dicembre 2010

Libri per Natale

L'Assessorato comunale alla Cultura lancia Casaleinverno 2010-11 organizzando per sabato 18 dicembre, alle 17 presso la sala consiliare del municipio la presentazione di due libri: 'Racconti a vapore', ricordi ferroviari dell'omegnese Sergio Menconi e 'La leggenda dell'albero di luna' della ramatese Paola Rossi. All'incontro saranno presenti gli autori.

domenica 12 dicembre 2010

Täquin dë cui dë Cäsàal 2001



L’associazione per la Promozione dell’Anziano ha predisposto l’edizione 2011 del Täquin dë cui dë Cäsàal, dedicato alla memoria di Dario Guinzoni - guida escursionistica e grande amico della montagna – con la riproposizione dei suoi disegni al tratto rappresentanti gli alpeggi casalesi e gli itinerari escursionistici lungo i sentieri dei monti Cerano e Zuccaro.
La presentazione si terrà domenica 19 dicembre all’oratorio Casa del Giovane, nel corso della tradizionale festa di Natale per nonni e nipoti.

Notizie 12 dicembre 2010

THELETON
Mercoledì 15 dicembre, alle 21, presso il centro culturale Il Cerro di Ramate si terrà il tradizionale concerto di Natale del gruppo musicale Mascagni, diretto dal maestro Luciano Miglini. I proventi dell'iniziativa, patrocinata dal comune di Casale Corte Cerro, andranno a favore della ricerca sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche.

SERATA ALPINA
Venerdì 17 dicembre, alle 21, presso l’oratorio Casa del Giovane il gruppo Ana di Casale farà gli auguri a soci e simpatizzanti con una proiezione di diapositive seguita da rinfresco.

CONCERTO DI NATALE
Domenica 19 dicembre, ore 21, chiesa parrocchiale di San Giorgio, proposto dal PentArts Nova Brass Quintet dei maestri Damiano Morellini e Edi Zuliani (trombe), Valerio Manfredi (corno), Matteo Momo (trombone), Alessandro Grigolon (tuba).

lunedì 6 dicembre 2010

Santa Klaus




Sei dicembre, san Nicola da Bari, santa Klaus per i paesi del nord Europa. Il santo vescovo di Mira, in Siria, divenuto famoso per la sua generosità nell'elargire doni ai bimbi e ai poveri della sua comunità, è divenuto nel tempo simbolo stesso del Natale. La scorsa notte ha percorso a cavallo le contrade innevate distribuendo regali ai bambini buoni, mentre il suo aiutante, lo gnomo Knetch Ruprecht, fustigava i cattivi con la sua lunga sferza.

sabato 4 dicembre 2010

Santa Barbara


LA MINIERA


Fino da giovane ho sempre lavorato

finché una mina mi ha rovinato,

finché una mina di quella galleria

ha rovinato la vita mia.


E anche mio padre sempre me lo diceva

di star lontano dalla miniera,

ma io testardo ci sono sempre andato

finché una mina mi ha rovinato.


Oh santa Barbara, prega pei minatori

sempre in pericolo della lor vita.

Oh santabarbara, oh santabarberina

dei minatori sei la rovina.


canto dei minatori della valle Strona

Notizie 5 dicembre 2010

IL NATALE DEGLI ANZIANI
Domenica 19 dicembre l’associazione per la Promozione dell’Anziano terrà la tradizionale festa di Natale, con musica, merenda in allegria e la presentazione del Täquin dë cui dë Cäsàal edizione 2011.
L’appuntamento è alle 15 all’oratorio Casa del Giovane.

EMERGENZE UMANITARIE
Da domenica 5 a domenica 19 dicembre sarà possibile aiutare le popolazioni di Bosnia Erzegovina (ex Jugoslavia) e Georgia (ex URSS) con i seguenti prodotti da consegnare nelle case parrocchiali di Casale e Ramate: alimenti per neonati e bambini (omogeneizzati e latte in polvere), carne e tonno in scatola, pasta, riso, legumi secchi, scatolame vario (legumi, conserve, …), marmellata, cioccolata, biscotti, sale, zucchero, olio in lattine, soja, farina di soja e di cereali, detersivi, sapone per igiene personale, dentifricio.
La Bosnia Erzegovina sarà aiutata tramite la campagna dei Pellegrini per la solidarietà e la Pace, le popolazioni della Georgia tramite il Sermig di Torino, che è direttamente collegato con la Caritas di Tblisi.

CORSO DI SCI
Lo sci club di Casale Corte Cerro presenta l’edizione 2011 del corso di sci e snowboard, organizzato in collaborazione con la scuola di sci Stella Alpina e Snowfun Mottarone.
Sono previsti sei sabati pomeriggio, a partire dal 22 gennaio e fino al 26 febbraio 2011, compresa al gara di fine corso. Le iscrizioni si potranno effettuare tutti i giovedì, sino al 13 gennaio, presso la sede del club, in via Martiri 15, dalle 21,15 alle 22,30.
Per i principianti il numero di adesioni è limitato a trenta e l'età minima a sei anni. L’iscrizione al corso dà diritto a dodici ore di lezione e comprende l’abbonamento pomeridiano per l’utilizzo degli impianti di risalita e alla tessera sociale. Il costo del corso è fissato a 150 euro ed è previsto l’eventuale noleggio delle attrezzature.
Per maggiori informazioni consultare il sito internet www.sciclubcasalecortecerro.it

PRO ORATORIO
La parrocchia di San Giorgio organizza un’edizione straordinaria della fiera del dolce per raccogliere fondi a favore dell’oratorio Casa del Giovane. Le ‘dolci tentazioni’ si potranno trovare sabato 11 e domenica 12 dicembre al termine di tutte le Messe.
Nel frattempo il Consiglio pastorale comunica che sono stati raccolti quasi 600 euro da destinare alla borsa di studio istituita – a favore di uno studente del seminario diocesano - in memoria di don Renato Beltrami.

giovedì 2 dicembre 2010

Santa Bibiana



2 dicembre, santa Bibiana (o Viviana)

Së fiòcä për säntä Bibiänä, lä vëgn për quäräntä di e 'nä smänä...

mercoledì 1 dicembre 2010

Il comune ascolta i cittadini

L’Amministrazione comunale invita i cittadini casalesi a una serie di incontri per la discussione delle proposte elaborate in vista del bilancio comunale 2011.
Gli abitanti di Ramate, Sant'Anna e Pramore sono attesi martedì 7 dicembre presso il circolo Arci di Ramate. Seguiranno gli appuntamenti del 9 dicembre presso il circolo Concordia di Montebuglio e di venerdì 10 nella sala consiliare del municipio. Infine lunedì 13 dicembre, al circolo Arci della Cereda. Tutte le assemblee avranno inizio alle 21.

martedì 30 novembre 2010

Sant'Andrea





Për sänt'Andréä 'l frëcc äl montä in cädrègä... e 'ss sént

Pro Loco: Puglisi presidente

Il consiglio direttivo della neo costituita associazione turistica Pro Loco di Casale Corte Cerro ha tenuto la sua prima seduta lunedì 29 novembre, eleggendo le cariche sociali: presidente Stefano Puglisi, vicepresidente don Pietro Segato, tesoriere Ferdinando Melloni.

domenica 28 novembre 2010

Notizie 28 novembre 2010

PRO LOCO
Con l’assemblea tenutasi lunedì 22 novembre presso la sala consiliare del municipio, alla quale hanno partecipato una trentina di persone, è nata l’associazione turistica Pro Loco di Casale Corte Cerro.
I presenti hanno approvato lo statuto - redatto sulla base di quello proposto dal coordinamento nazionale delle Pro Loco – stabilito la sede sociale presso l’ex municipio di piazza della Chiesa ed eletto il consiglio direttivo, che sarà formato per il prossimo triennio da Marina Guinzoni, Deborah Landi, Ferdinando Melloni, Giuseppe Mollica, Marco Pattoni, Angela Poletti, Stefano Puglisi, Daniela Raviol, don Pietro Segato, Alessandra Soldato e Raffaella Suabbi. Spetterà a loro scegliere il presidente e assegnare le altre cariche sociali, nonché tracciare il programma delle prime iniziative.

ATTIVITA’ PARROCCHIALI
Venerdì 3 dicembre, alle 21, presso l’oratorio Casa del Giovane si riunirà il gruppo giovanile. All’ordine del giorno la partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù che si svolgerà a Madrid durante la prossima estate e l’incontro con i coetanei della parrocchia di San Giovanni Battista in Oleggio.
Domenica 5 dicembre si festeggeranno il compleanno e il trentesimo anniversario di ordinazione di don Pietro Segato con una visita alla comunità gemellata di San Giovanni Battista in Oleggio. La giornata prevede la Messa alle 11 e il pranzo presso le strutture parrocchiali. Informazioni e prenotazioni in casa parrocchiale.
Le comunità casalesi si stringono intorno a Marco Borghi, il giovane seminarista ramatese che lunedì 29 novembre ha ricevuto il ministero del Lettorato, primo passo verso l’ordinazione sacerdotale.
La mostra dei lavori femminili tenutasi in occasione della festa copatronale della Madonna delle Figlie ha permesso di raccogliere 1000 euro per la missione di don Massimo Minazzi in Burundi, 400 per le missioni della Bolivia e 400 a favore di Medici Senza Frontiere. Le organizzatrici ringraziano sentitamente tutti coloro che hanno voluto contribuire.

LUTTI
Sono scomparse Carmela Capizzi, 54 anni e Licia Mengotti Begossi, 89 anni, entrambe di Ramate. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

giovedì 25 novembre 2010

Arriva l'inverno

VËGN SCIÀ L’INVÈRN
Trascorsa la breve estate di san Martino, con il suo piccolo residuo di calore, si avvicina il periodo più buio dell’inverno. E’ il tempo che culminerà con il solstizio, quello che i nostri antichi progenitori temevano maggiormente, memori del ricordo ancestrale di origine indoeuropea, di terre dalle quali il sole scompare totalmente per giorni e giorni e potrebbe, chissà, non tornare mai più a fecondare la terra.
Il 25 di novembre la Chiesa ricorda il martirio di santa Caterina d’Alessandria (d’Egitto), uccisa con il supplizio della ruota dentata, e la tradizione dei nostri paesi ci ricorda che è giunto il momento di mettere al riparo gli animali più delicati: për säntä Cätärinä ij vach a lä cässinä, ij pèvär a lä provinä e ij crav a la giävinä (le vacche nella stalla, le pecore al pascolo, pur con la brina, e le capre a cercarsi la pastura tra le pietraie). Il 30 novembre si festeggia invece sant’Andrea, uno tra i primi apostoli del Cristo insieme al fratello Simone: për sänt’Andréa ël frëcc al montä in cädrègä, il freddo invernale comincia a farsi veramente sentire, montando in cattedra. E pochi giorni dopo, il 2 dicembre, santa Bibiana – o Viviana – porterà probabilmente neve, ricordando che së fiòcä për säntä Bibiänä, lä vëgn për quäräntä dì e ‘nä smänä, cioè quasi due mesi di sicure nevicate. Alégar!..
barba Bunìn

domenica 21 novembre 2010

Notizie 21 novembre 2010

RODARI E LA RESISTENZA
Gianni Rodari e la Resistenza. Un connubio poco conosciuto, eppure importante, che sarà ricordato martedì 30 novembre, alle 20,45, presso il centro culturale Il Cerro di Ramate dagli studiosi Cesare Bermani e Guido Petter.

ANNIVERSARIO
Dodici anni fa, il 25 novembre 1998, è scomparso don Renato Beltrami, che per 44 lunghi anni fu parroco di San Giorgio in Casale Corte Cerro. La comunità lo ricorda con una funzione che si terrà in chiesa parrocchiale quello stesso giorno, alle 18,15, e con la consueta raccolta delle offerte a favore della borsa di studio a lui intitolata. Serviranno a finanziare gli studi dei seminaristi della nostra diocesi.

CATECHISMO
Venerdì 26 novembre, alle 21, presso l’oratorio Casa del Giovane, è convocato l’incontro dei catechisti con i genitori dei bambini che frequentano la quarta elementare.

LUTTO
E’ scomparso Oreste Orestino Beltrami, 86 anni, di Montebuglio. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

martedì 16 novembre 2010

UN NUOVO LUTTO PER LA CULTURA CUSIANA

E' scomparso il dottor Natale Ciocca Vasino, di Quarna Sopra.
Fu a lungo direttore del Circolo didattico (scuole materne ed elementari) di Gravellona Toce e Casale Corte Cerro. Era noto per i suoi studi e per le numerose pubblicazioni sulla storia, la cultura tradizionale e il dialetto del suo paese di origine.
A familiari ed amici le più sentite condoglianze della redazione.

lunedì 15 novembre 2010

LUTTO

Domenica 14 novembre è scomparso il Presidente del Museo di Storia Quarnese, prof. Giorgio Cecchetti. Ci associamo al lutto per la perdita di un amico, un uomo che tanto ha dato alla cultura del territorio.

domenica 14 novembre 2010

Notizie 14 novembre 2010

COMPLEANNO
Si festeggeranno sabato 27 novembre il sessantatreesimo compleanno di don Pietro Segato e il secondo anniversario del suo arrivo a Casale.
L’appuntamento è alla Messa delle 18 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, cui seguirà un momento di festa presso l’oratorio Casa del Giovane.

LUTTO
E’ scomparso Egidio Gioria, 80 anni, di Montebuglio. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

giovedì 11 novembre 2010

San Martino

Martino, ufficiale della cavalleria romana nato in Pannonia, l’odierna Ungheria, e mandato a servire l’impero nella Gallia settentrionale, è noto per il gesto con cui, secondo la leggenda, divise il mantello della sua uniforme per dividerlo con un mendicante che soffriva per il freddo inverno. Per questo il milite, divenuto poi sacerdote e infine vescovo di Tours, nella valle della Loira, è considerato il patrono dei poveri e dei mendicanti.
La sua festa cade l’undici novembre, quando dovrebbe cominciare quel breve periodo noto appunto come l’estate di san Martino, ultimo sprazzo di bel tempo prima dell’arrivo dell’inverno che, sempre secondo la leggenda, il buon Dio avrebbe donato al santo, a sua volta intirizzito, per compensarlo del suo gesto. Quel giorno è considerato di‘d marca, segnatempo: se il sole tramonta con il sereno l’inverno sarà breve e mite, il contrario se vi sarà brutto tempo(ma qualcuno la racconta esattamente al contrario, per la serie se’l mont’Orfan gh’ha su ‘l capél, o chë piòv o chë fa bél…)
Nell’antica cultura contadina a san Martino terminava l’annata agraria e scadevano i contratti di mezzadria; ad alcune famiglie toccava quindi lasciare l’azienda nella quale avevano lavorato per trasferirsi altrove, portandosi dietro gli animali di proprietà e le povere masserizie caricate sul grande carro a banchi, char a bancs in francese da cui il piemontese sciäräbän. E da qui deriva quindi il noto modo di dire: fàa sän Märtìn, nel senso traslocare.
barba Bunìn

domenica 7 novembre 2010

LÄ MÄDÒNÄ DIJ MÄTÄN E IJ SCËRCON

Si rinnoverà sabato 13 novembre l’antico rito di questua delle ‘cercone’, ij scërcon nella parlata locale, gruppi di ragazze che passeranno di casa in casa a portare l’annuncio della festa che si celebrerà la settimana successiva. Porteranno con sé ‘l calàm ëd märtèlä - l’alberello augurale fabbricato con un ramo di bosso (mortella) sempreverde adorno di nastri e lustrini – simbolo della vita che continua, nonostante la stagione fredda sia alle porte. Raccoglieranno l’obolo a sostegno delle opere parrocchiali, lasciando in cambio caramelle e noccioline. Sarà il prologo della copatronale dedicata alla Madonna delle Figlie, l’antica festa dlä Madònä dij Mätän che i progenitori vollero in questo inizio d’inverno a ricordare la presentazione di Maria al Tempio – così come raccontata dai vangeli apocrifi e che la Chiesa colloca al 21 di novembre – ma soprattutto l’inizio del ‘tempo del riposo’, quello in cui i lavori agricoli sono rallentati e ci si può dedicare ai piaceri della famiglia.
La festa verrà celebrata la terza domenica di novembre, proprio il 21, quindi. Il programma prevede un triduo di preparazione con funzioni serali celebrate alle 20,30 di giovedì 18 e venerdì 19; sabato 20 la Messa, presieduta dal premostatense padre Stefano Gallina, sarà seguita dalla tradizionale processione per le vie del capoluogo, con l’effige della Vergine trasportata dalle ragazze. Al termine un cäfè dlä Mädònä all’oratorio Casa del Giovane.
Domenica 21, alle 11, Messa solenne con la partecipazione delle nuove Priore e della corale di Casale e Crusinallo. Alle 15 i Vespri.
Nell’occasione verrà allestita la consueta mostra mercato dei lavori femminili presso le sale parrocchiali del Baitino. Il ricavato andrà ancora una volta a favore delle Missioni Diocesane.

martedì 2 novembre 2010

Salvare gli Ecomusei

Si moltiplicano le iniziative a favore degli ecomusei del Piemonte, la cui esistenza è messa a rischio dall’azzeramento, per l’anno 2010, dei fondi destinati alla gestione di queste realtà. Alcuni in particolare, rischiano la chiusura già a partire dalla fine dell’anno. Si tratta di realtà, è utile ricordarlo, che non vivono solo dei fondi regionali, ma che in questi trovano la necessaria copertura ad una serie di costi di gestione che non possono essere scaricati sugli utenti, per lo più scuole.

È il caso di Scopriminiera, nella Val Germanasca sopra Torino, dove una miniera di talco è stata trasformata in luogo visitabile, attirando trentamila ragazzi l’anno e dando lavoro ad una quindicina di persone, in un territorio che non offre molti altri sbocchi occupazionali. O dell’Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone che non solo offre attività alle scuole e garantisce l’apertura dei musei, ma ha sviluppato progetti culturali che hanno portato su questo territorio risorse nazionali che altrimenti sarebbero state destinate ad altre aree del paese.

Realtà che rischiano la chiusura per mancanza di fondi e per la salvezza delle quali è in corso una raccolta di firme sia in forma cartacea che su Facebook, mentre i sindaci dei comuni interessati iniziano a scrivere alla Regione, preoccupati per il rischio di veder scomparire realtà che contribuiscono in maniera determinante allo sviluppo dei territori marginali del Piemonte, quelli in sostanza lontani dal capoluogo regionale. Ha anticipato tutti la Provincia del Verbano Cusio Ossola, il cui presidente, Massimo Nobili, ha già preso carta e penna per chiedere un intervento del Presidente del Consiglio Regionale, Valerio Cattaneo, e del consigliere Michele Marinello, entrambi del Verbano Cusio Ossola, per salvare l’Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone.

Una riforma del sistema ecomuseale piemontese, in questi anni cresciuto eccessivamente e senza una chiara strategia di sostenibilità, è peraltro ormai ritenuta inevitabile da tutti. Ciò che sconcerta è che i tagli siano, ancora una volta, orizzontali e proprio per questo vadano a penalizzare soprattutto quelle realtà che in questi anni hanno dato risultati oggettivi e soddisfacenti.

Nel frattempo la Rete degli Ecomusei del Piemonte prepara una serie di iniziative culturali nel fine settimana del 13 e 14 novembre per raccontare cosa fanno gli ecomusei e quali valori apportano ai territori.



ECM



Per maggiori informazioni: Ecomuseo del lago d’Orta e Mottarone tel. 0323.89622; fax 0323.888621; mail: ecomuseo@lagodorta.net


domenica 31 ottobre 2010

Shamhain

31 ottobre, All Hallow Even (la notte di Tutti i Santi).

31 ottobre, capodanno, Shamhain per i progenitori celti.

Ricordate che questa è una notte sacra, la notte in cui i defunti tornano sulla terra per consolare e consigliare i loro cari che ancora ne piangono la scomparsa. Per loro un bicchiere di vino e una ciotola di castagne lasciati sul tavolo di cucina: così li ricordavano i nostri vecchi. E sul davanzale della finestra un lumino acceso dentro una zucca svuotata e intagliata, una luce che li guidi sino a quella che fu casa loro. Bentornati!..

Notizie 31 ottobre 2010

ANNIVERSARI DI MATRIMONIO
Le parrocchie casalesi terranno domenica 14 novembre l’annuale celebrazione comunitaria dei più importanti anniversari di matrimonio (primo, decimo, venticinquesimo, trentesimo e così via).
Il programma della giornata prevede la partecipazione delle coppie alla Messa delle 11 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio e il pranzo, al costo di 22 euro, presso l’oratorio Casa del Giovane.
Prenotazione obbligatoria in casa parrocchiale entro il 10 novembre.

GIORNATA DELLE FORZE ARMATE
I gruppi casalesi dell’associazione nazionale Alpini celebreranno la giornata delle Forze Armate domenica 7 novembre con la partecipazione alla Messa delle 11 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, cui seguirà l’omaggio al monumento ai Caduti presso il parco delle Rimembranze.
Per gli iscritti l’appuntamento è alle 10,30 presso la sede del Palazzo.

GRAZIE
La cena missionaria tenutasi sabato 30 ottobre all’oratorio Casa del Giovane ha permesso di raccogliere oltre mille euro tra i circa settanta presenti. La somma è stata consegnata a don Massimo Minazzi, che tra pochi giorni tornerà alla sua missione in Burundi.

LUTTO
E’ scomparsa Maria Reato Duso, 77 anni, di Ramate. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

domenica 24 ottobre 2010

Notizie 24 ottobre 2010

DOMENICHE A TEATRO
E’ ripresa il 24 ottobre la stagione teatrale per le famiglie proposta dall’Amministrazione comunale, assessorato alla Cultura, in collaborazione con Onda Teatro di Torino.
Prossimo appuntamento domenica 7 novembre con ‘Bit e Bold raccontano Biancaneve’, di Giallomare Minimal Teatro. Seguiranno, il 21 novembre, ‘A scatola chiusa’, liberamente ispirato al Brutto anatroccolo di Hans Christian Andersen e il 5 dicembre ‘Da grande’, di Bobo Nigrone.
Gli spettacoli si terranno presso il centro culturale Il Cerro di Ramate con inizio alle 16. Ingresso unico 5 euro.
La rassegna prevede anche due spettacoli a Baveno, nella sala comunale Nostr@domus di piazza della Chiesa: ‘La valigia delle fiabe’ il 28 novembre e ‘Cecco l’orsacchiotto’ il 5 dicembre.

ATTIVITA’ PARROCCHIALI
Venerdì 29 ottobre, alle 21, presso l’oratorio Casa del Giovane si riunisce il gruppo giovanile per programmare la partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Madrid durante la prossima estate 2011.
Sabato 30, alle 20, sempre presso l’oratorio del capoluogo cena di solidarietà in favore della missione di don Massimo Minazzi in Burundi. Il sacerdote illustrerà le sue attività con l’ausilio di fotografie e filmati.

A FAVORE DEGLI ANZIANI
L’associazione per la Promozione dell’Anziano ringrazia sentitamente i familiari del dottor Amedeo Morella che, in ricordo dell’illustre scomparso, hanno voluto farsi carico dell’acquisto e del mantenimento di un’automobile, una Panda Fiat, da destinare al trasporto di anziani e ammalati che si debbano sottoporre a visite specialistiche o a sedute terapiche. Il mezzo è stato presentato alla popolazione nel quadro della Giornata dell’Anziano, svoltasi con successo domenica 24 ottobre e verrà regolarmente utilizzato dai volontari su richiesta degli interessati.
Il consiglio direttivo del sodalizio si riunirà mercoledì 3 novembre, alle 21, presso la sede di piazza della Chiesa per programmare le attività future. Venerdì 5 sono invece chiamati a raccolta gli oltre venti iscritti alla nuova tornata dei corsi di alfabetizzazione informatica, primo e secondo livello; in quell’occasione si definiranno i programmi, gli orari e il calendario degli incontri.

venerdì 22 ottobre 2010

Domeniche a Teatro - Il programma dei prossimi eventi

Dal sito www.ondateatro.it
Domeniche a teatro 2010

La quinta edizione di Domeniche a Teatro chiude il secondo triennio di attività della Residenza Multidisciplinare "Dalla Montagna al Lago" diretta da Onda Teatro e, come per le precedenti edizioni, propone ai bambini e alle famiglie la possibilità di scegliere lo spettacolo dal vivo come forma di intrattenimento domenicale.
L'edizione 2010 presenta un programma particolarmente qualificato per le compagnie ospiti e per gli spettacoli selezionati. Una scelta che vuole, ancora una volta, mettere il destinatario - il pubblico - al centro del nostro interesse.
Gli appuntamenti di Casale Corte Cerro e di Baveno concludono il progetto 2010, un anno intenso di eventi che sono stati realizzati nelle scuole, negli spazi teatrali, nei giardini e nelle piazze dei comuni convenzionati, della provincia del VCO e della Regione Piemonte, e grazie alla partecipazione dei ragazzi delle scuole, dei genitori, degli insegnanti e del pubblico che ci ha seguiti fin qui e che ci auguriamo di ritrovare nel 2011.
PROGRAMMA

07 NOVEMBRE 2010 ore 16.00
c/o Centro Culturale "Il Cerro" - Ramate (Casale Corte Cerro)
BIT E BOLD RACCONTANO BIANCANEVE
Compagnia Giallomare Minimal Teatro di e con Renzo Boldrini e Giacomo Verde
BIT è un programma – personaggio animato, gestito grazie ad un guanto-mouse che gli conferisce il movimento. BIT non è un video, un’animazione grafica ma un personaggio che vive in real time, capace di interagire con altri interpreti e con la platea..
BIT non è una semplice proiezione un mero sfondo scenografico, ma un vero protagonista dello spettacolo che interagisce con il suo partner, a lui inversamente proporzionale, cioè umano e adulto. BIT ed il suo servo di scena in carne ed ossa giocano al confronto fra differenti punti di vista ed immaginari.
SPETTACOLO DAI 4 ANNI

21 NOVEMBRE 2010 ore 16.00
c/o Centro Culturale "Il Cerro" - Ramate (Casale Corte Cerro)
A SCATOLA CHIUSA
liberamente ispirato a Il brutto anatroccolo di H.C. Andersen
Compagnia Onda Teatro di Bobo Nigrone e Silvia Elena Montagnini
regia Bobo Nigrone
con Silvia Elena Montagnini
musiche originali Marco Baccino
oggetti di scena Patrizio Serra
Silvia è una bambina che passa molto tempo da sola perché i genitori, si sa, sono molto impegnati e i suoi nonni vivono in un’altra città. Come tutti i bambini di oggi, guarda molto la televisione e le piace molto la pubblicità. Però come tutti i bambini del mondo, vorrebbe giocare con altri bambini, ma nel suo palazzo non conosce nessuno e nel cortile è vietato giocare. Ogni tanto Silvia entra nello sgabuzzino di casa che diventa una scatola magica e si ritrova in un mondo speciale. Lì incontra personaggi e animali di ogni tipo, anche quelli delle fiabe che le piace leggere e che le raccontavano quand’era piccola e s’immagina di avere tanti amici e amiche che ascoltano le sue storie. La storia che preferisce raccontare è Il brutto anatroccolo, una storia… che potrebbe essere simile alla sua.
SPETTACOLO DAI 4 ANNI

28 NOVEMBRE 2010 ore 16.00
c/o Sala Nostr@domus - Baveno
LA VALIGIA DELLE FIABE
Compagnia Fondazione T.R.G.
testo e regia di Graziano Melano e Vanni Zinola
con Vanni Zinola
Collrazione alla messa in scena Tiziana Ferro
grafica a cura di Enrica Costantino e Corinna Gosmaro
Descrizione: Le valigie che un magico narratore porta con sé nei suoi viaggi racchiudono l’universo delle fiabe. Con tutto il suo bagaglio l’uomo percorre il mondo intero e quando apre una valigia appaiono oggetti, suoni, immagini sorprendenti. “Aladino”, “I tre porcellini”, “Hansel&Gretel”, “Cenerentola”, “Biancaneve”, “ La Bella Addormentata ”, “Cappuccetto Rosso”, schiudono per un attimo il coperchio e lasciano intravedere a chi abbia voglia di indossare lenti speciali un mondo incantato.
Uno spettacolo per riaffermare la forza, la gioia, l’emozione che l’arte del racconto può dare ai bambini e agli adulti di oggi.
SPETTACOLO DAI 4 ANNI

05 DICEMBRE 2010 ore 16.00
c/o Centro Culturale "Il Cerro" - Ramate (Casale Corte Cerro)
DA GRANDE
Produzione Onda Teatro
di Bobo Nigrone, Francesca Guglielmino e Fabiana Ricca
con Francesca Guglielmino e Fabiana Ricca
coreografie Fabiana Ricca
regia Bobo Nigrone
Michela è una bambina che scopre il suo corpo e il suo io, “l’altro” nella relazione e infine il mondo. Michela inizia a compiere i primi passi da sola, poi incontra un’altra bambina: si scoprono, si scontrano e riconoscono. Insieme abbandonano la casa, i consigli e le idee dei “grandi” per un breve periodo che diventa un tempo infinito di avventure. Il corpo della protagonista, finalmente libero, entra in una dimensione fantastica e cambia forma e stato a seconda di quello che mangia, vede, tocca o ascolta. Michela con i suoi voli nel cielo, le acrobazie del corpo, i percorsi straordinari, scopre i confini tra sè e il mondo, percepisce dove finisce lei e incomincia l’altro, comprende similitudini e differenze, gioca a diventare "grande" in armonia con ogni essere vivente.
SPETTACOLO DAI 3 ANNI

12 DICEMBRE 2010 ore 16.00
c/o Sala Nostr@domus - Baveno
CECCO L'ORSACCHIOTTO
Liberamente ispirato a Storie di orsacchiotto di Else H. Minarik
Compagnia Pandemonium Teatro
di e con Tiziano Manzini
costumi di Chiara Magri
scena Graziano Venturuzzo e Carlo Villa
collaborazione Mario Massari
regia Tiziano Manzini
Cosa c’è di più bello per un bambino di un amico con cui giocare? Un amico sempre disponibile, mai stanco, che non dice mai no, pronto ad ogni suo desiderio! Ma dove si possono trovare amici così? Beh, a volte si trovano … però bisogna cercare bene, e sovente per un bel po’ di tempo. Nell’attesa di trovare questo grande tesoro, quasi tutti i bambini trovano un buon sostituto in un peluche: un orsacchiotto, una papera, un coniglio, magari una tenera pecorella! Si può andare a pescare, preparare torte e minestre di compleanno, partire per un viaggio sulla Luna e lì incontrare i lunatici…E sono proprio questi i giochi nei quali si avventureranno i due protagonisti dello spettacolo: Tiziano, un adulto dall’animo fanciullo, e Cecco, il suo orsacchiotto, naturalmente in compagnia di tutti i nuovi piccoli amici-spettatori che ogni volta incontreranno.
SPETTACOLO DAI 3 ANNI

-- O --

INGRESSO AGLI SPETTACOLI EURO 5,00
Centro Culturale "IL CERRO" VIA XXV APRILE - RAMATE (CASALE CORTE CERRO)
Sala "NOSTR@DOMUS" PIAZZA DELLA CHIESA 2 - BAVENO

giovedì 21 ottobre 2010

Domeniche a Teatro


Nuova stagione di teatro per le famiglie al Cerro di Ramate. Primo appuntamento domenica 24 ottobre, ore 16, con In mezzo al mare, a cura di Stilema/Uno Teatro.

lunedì 18 ottobre 2010

San Luca


Incheui, 18 d'otobër, sän Lucä.


Për sän Lucä chi n'ha miä sëmnà ch'ël plucä.

(chi ad oggi non ha ancora seminato, si accontenti poi di piluccare)

domenica 17 ottobre 2010

Notizie 17 ottobre 2010

ASSEMBLEA PAROCCHIALE
Si è tenuta lunedì 11 ottobre l’assemblea pastorale della parrocchia di San Giorgio, con lo scopo di definire il programma delle attività sino a fine anno.
I momenti salienti saranno costituiti dalla giornata Missionaria del 24 ottobre, dalle celebrazioni di Ognissanti e dei Defunti e dalla copatronale della Madonna delle Figlie, domenica 21 novembre. La celebrazione comunitaria degli anniversari di matrimonio si terrà domenica 14 novembre.
Per l’Avvento sono in programma alcuni incontri di catechesi sotto la guida di don Gianni Colombo, mentre in occasione del Natale i frazionisti sono invitati ad allestire ognuno un presepe presso gli oratori o le cappellette votive; da qui partiranno, la sera della vigilia, i gruppi con i ceri votivi verso la Messa solenne di mezzanotte.

CENA MISSIONARIA
Sabato 30 ottobre si terrà presso l’oratorio Casa del Giovane un incontro comunitario con don Massimo Minazzi, missionario casalese in Burundi. Dopo la cena il sacerdote presenterà, con filmati e fotografie, la sua attività in Burundi, alla quale verrà devoluto il provento della serata.
Informazioni e prenotazioni in casa parrocchiale o presso i ‘soliti’ volontari.

INCONTRI DI CATECHISMO
Sono ripresi gli incontri di catechismo, con i seguenti orari.
Oratorio Casa del Giovane: giovedì alle 15,30 per i gruppi di prima e seconda media; venerdì alle 15,30 il gruppo post Cresima, domenica alle 10 i gruppi delle scuole elementari di casale.
Venerdì alle 15,30, presso il salone parrocchiale di Ramate per i gruppi delle elementari ramatesi.

SERATA RICCIANO
Venerdì 22 ottobre alle 21, preso l’Oratorio “Casa del Giovane”, il comitato dei frazionisti di Ricciano propone una serata con proiezione di diapositive raffiguranti persone e ambienti di vita locale.

GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE
Domenica 24 ottobre si terrà la Giornata Missionaria Mondiale con tema “Spezzare pane per tutti i popoli”.
Le offerte raccolte durante le Messe verranno consegnate al Centro Diocesano Missionario, così come i proventi della Fiera del dolce che viene riproposta dopo le Messe di sabato e domenica.


LE PRIORE
A un mese dalla celebrazione della Madonna delle Figlie, copatrona della parrocchia di San Giorgio, il parroco ha annunciato i nomi della nuova priora e della vice priora. Per il prossimo anno sono state designate rispettivamente Velia De Giorgis Alberganti e Camilla Alessi, entrambe di Casale centro. Prenderanno il posto di Zarena Danini Natale e Isabella Nobili, cui vanno i ringraziamenti della comunità per l’opera svolta.

lunedì 11 ottobre 2010

Notizie 10 ottobre 2010

GIORNATA DELL’ANZIANO
L’associazione per la Promozione dell’Anziano organizza per domenica 24 ottobre l’ormai consueta Giornata autunnale dell’Anziano, invitando soci, amici e simpatizzanti.
L’appuntamento è alla Messa delle 11 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, cui seguiranno il pranzo presso l’oratorio Casa del Giovane e un pomeriggio in allegria, con musica e pesca di beneficenza.
Il costo è fissato in 22 euro ed è necessaria la prenotazione, entro il 17 ottobre, ai recapiti 0323 60158, 0323 60858 o 0323 63324.

LUTTO
E’ scomparso Guerrino Iani, 66 anni, di Arzo. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

domenica 3 ottobre 2010

Notizie 3 ottobre 2010

AL VIA IL NUOVO ANNO CATECHISTICO
Domenica 10 ottobre si terrà la Festa del Cammino con l’avvio del nuovo anno catechistico. Bambini, ragazzi e famiglie di tutte le tre parrocchie casalesi – Casale, Ramate e Montebuglio con Gattugno - sono invitati alla Messa che verrà celebrata alle 16 presso l’oratorio Casa del Giovane, con la consegna del mandato ai catechisti e una merenda in compagnia. I genitori sono invitati a contribuire con la fornitura di dolci e bibite mentre i catechisti sono convocati, sempre all’oratorio, alle 21 di venerdì 8 per l’organizzazione della giornata. Ricordiamo che per l’occasione saranno sospese le Messe mattutine delle 10,30 a Ramate e delle 11 a Casale.
Domenica 17 ottobre, nel pomeriggio, si terrà poi la tradizionale castagnata dell’oratorio.

CASTAGNATA UOEI
L’Uoei, Unione degli Operai Escursionisti Italiani, sezione Nino Dosi di Casale Corte Cerro organizza una festa presso la sede – rifugio dell’alpe Piana Rovei. Appuntamento sabato 16 ottobre alle 19 con la cena a base di trippa e tapelucco e domenica 17 con il pranzo delle 12,30 e la castagnata alle 16. Musica rock, folk e blues a cura del trio LVM.

domenica 26 settembre 2010

Notizie 26 settembre 2010

ATTIVITA’ PARROCCHIALI
Sabato 2 ottobre i volontari del comitato festeggiamenti San Giorgio si raduneranno alle 9 per smontare e riporre il tendone delle feste e le relative attrezzature.
Domenica 10 ottobre prenderà il via il nuovo anno catechistico. Bambini, ragazzi e famiglie di tutte le tre parrocchie casalesi sono invitati alla Messa che verrà celebrata alle 16 presso l’oratorio Casa del Giovane. Seguirà merenda in compagnia.
Domenica 17 ottobre, nel pomeriggio, si terrà la tradizionale castagnata dell’oratorio.

INCONTRO DEI PARTIGIANI
La sezione Anpi di Casale organizza un pranzo sociale per domenica 3 ottobre. Appuntamento alla Casa del Giovane.

ASSOCIAZIONE ANZIANI
L’associazione per la Promozione dell’Anziano riunisce il consiglio direttivo – ma sono invitati anche tutti i volontari e gli interessati – mercoledì 6 ottobre, alle 21, presso la sede di piazza della Chiesa, sopra la biblioteca comunale.
All’ordine del giorno l’organizzazione della festa sociale, fissata per domenica 24 ottobre, e dei corsi d’informatica, a livello base e per i più esperti, per i quali si stanno raccogliendo le iscrizioni. Si parlerà anche della nuova edizione del Taquin dë Cui dë Cäsàal e dei vari servizi normalmente erogati.

lunedì 20 settembre 2010

Attività per gli anziani

L'associazione per la Promozione dell'Anziano di Casale Corte Cerro organizza anche per la stagione entrante il consueto corso di 'ginnastica dolce'. Il primo incontro e' fissato per martedì 5 ottobre, dalle 17 alle 18, presso la palestra scolastica del Motto, in via Montebuglio, i successivi si terranno sempre di martedi e con il medesimo orario. Chi volesse partecipare si puo' presentare direttamente.
Vengono riproposti anche i corsi di informatica, sia a livello base, per assoluti principianti, che a livello avanzato, per chi e' gia' esperto e vuole approfondire aspetti quali l'uso avanzato di internet, la contabilita' domestica o il trattamento di immagini e fotografie. Per informazioni e iscrizioni telefonare al numero 0323 60975 nelle ore serali.

domenica 19 settembre 2010

Notizie 19 settembre 2010

FESTA DELLA MADONNA DELLA MERCEDE
Venerdì 24 settembre EDE alla Cereda si celebrerà la festa della Madonna della Mercede, copatrona del paese.
Alle 15,30 verrà celebrata la Messa per gli ammalati e alle 20,30 la Messa solenne, seguita dalla tradizionale processione con fiaccolata e da un rinfresco finale.

LIETI EVENTI
I migliori auguri Benedetta Bertoli e Riccardo Di Genova che domenica 19 settembre sono entrati a far parte della comunità cristiana con le celebrazione del Battesimo.

sabato 18 settembre 2010

Comitato festeggiamenti San Giorgio

Il comitato per i festeggiamenti patronali di San Giorgio si riunirà lunedì 20 settembre, alle 21, presso le sale parocchiali del Baitino. All'ordine del giorno la programmazione delle attività immediate e di quelle per il prossimo anno.

lunedì 13 settembre 2010

Notizie 12 settembre 2010

ASSEMBLEA PARROCCHIALE
Si è svolta venerdì 10 settembre l’assemblea delle tre parrocchie casalesi - Casale, Montebuglio con Gattugno e Ramate – sotto la direzione del parroco, don Pietro Segato e del coadiutore provvisorio, padre Soosai.
E’ stata l’occasione per predisporre il programma dei prossimi mesi, sino alle festività di fine anno. Le attività riprenderanno con la celebrazione del Sacro Cuore di Gesù, tradizionale giornata delle parrocchie, che avverrà domenica 19 settembre, preceduta da un triduo preparatorio.
Venerdì 17, alle 21 presso l’oratorio Casa del Giovane, sono convocati i catechisti per la programmazione del nuovo anno formativo, che inizierà il 10 ottobre.
Seguiranno le tappe consuete, con le celebrazioni dei defunti, della Madonna delle Figlie, dell’Immacolata Concezione e del Natale.
Una speciale attenzione è stata richiesta dai sacerdoti per le attività dell’oratorio; in particolare servono nuovi volontari, soprattutto animatori, per sostenere e rivitalizzare l’impegno a favore dei più piccoli.

PASSA LA BANDA
Sabato 18 settembre, alle 21, concerto di gala del gruppo musicale Pietro Mascagni al centro culturale Il Cerro di Ramate, in collaborazione con il corpo musicale Mottarone di Armeno Gignese e il fotoclub L’Obbiettivo. L’evento è patrocinato dall’amministrazione comunale, assessorato alla Cultura.

CANTAUTORI DIALETTALI
ARCInvetta - iniziativa di diffusione della cultura di montagna nei circoli lanciata dal comitato provinciale Arci del Verbano Cusio Ossola – presenta ‘Dagh al gorila, i dialetti del nord ovest nella moderna canzone d’autore’, chiacchierata storico musicale a cura di Massimo M. Bonini.
Circolo Arci Rio Grande di Ramate, venerdì 24 settembre alle 21.

Ecomuseo Cusius
GIROLAGO D’AUTUNNO
Arriva l’autunno ed Ecomuseo Cusius ripropone le tappe ad anello di Scopriamo Girolago, i cosiddetti ‘raggi’. Questa volta si andrà alla scoperta del versante occidentale del Mergozzolo - da Omegna verso i Tre Alberi, Selviana, Agrano, Crabbia e Borca – e della valle dell’Agogna, attraverso le Cascine di Ameno. Le date dovrebbero essere quelle del 3 e 17 ottobre, ma informazioni più complete saranno diffuse a breve attraverso i siti internet di Ecomuseo (lagodorta.net e girolago.blogspot.com)


Omegna
E’ NATO…
90 - 480 – 30: sono le ‘misure’ della star comparsa nel firmamento scolastico omegnese lo scorso 1 settembre. Dopo un lavoro di preparazione durato quasi tre anni è stato infatti varato il nuovo Istituto di Istruzione Superiore Carlo Alberto Dalla Chiesa che nasce dall’unione dei preesistenti tecnico commerciale e professionale.
90 docenti, 480 studenti, 30 classi, il tutto ripartito in modo quasi paritario tra i due settori; sei corsi di specializzazione, tra cui il nuovissimo Socio sanitario, per offrire ai giovani del Cusio il maggior numero di opportunità per il loro futuro. Le lezioni sono iniziate lunedì 13 settembre nelle tre sedi – via Colombera, Forum e Crusinallo – in attesa che, con il prossimo passo della riorganizzazione da compiersi durante l’estate 2011, venga lasciata la succursale di Crusinallo per concentrare l’attività nei due edifici omegnesi.
Le numerose novità, legate anche all’entrata in vigore della riforma voluta dal ministro Gelmini, sono state presentate ai novi allievi e alle loro famiglie nel corso di due partecipati incontri svoltisi sabato 11 e martedì 14. In queste occasioni gli insegnanti del professionale hanno tra l’altro espresso la propria soddisfazione per la decisione con cui provincia e regione hanno mantenuto l’intitolazione della nuova scuola al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, il generale piemontese dei Carabinieri che, quale prefetto di Palermo, cadde vittima di un attentato mafioso il 3 settembre del 1982.

lunedì 6 settembre 2010

Notizie 5 settembre 2010

ASSEMBLEA PARROCCHIALE
Le tre parrocchie del territorio casalese - Casale, Montebuglio con Gattugno e Ramate, tutte amministrate da don Pietro Segato – terranno la loro prima assemblea unitaria venerdì 10 settembre, alle 21 presso l’oratorio Casa del Giovane, in via Nazioni Unite.
All’ordine del giorno il programma delle attività per il nuovo anno pastorale e il benvenuto a padre Soosai, Carmelitano Scalzo che sostituirà il confratello padre Joseph, coadiutore del parroco, tornato per un mese in India meridionale a far visita alla famiglia.

A FAVORE DEGLI ANZIANI
L’associazione per la Promozione dell’Anziano riprende le attività, dopo la pausa estiva, con una serie di interessanti proposte, elaborate dal consiglio nella seduta del 1 settembre scorso.
Giovedì 23 settembre, in collaborazione con il Gruppo Pensionati locale, gita all’abbazia di Morimondo, nei pressi di Vigevano (Pavia). Partenza in pullman alle 7,30, visita al convento e ai palazzi cittadini, pranzo ‘di luisso’ e rientro alle 17, il tutto al costo di 50 euro. Informazioni e prenotazioni, entro il 12 settembre, ai recapiti 0323 60158, 0323 60302 o 0323 691016.
Vengono poi riproposti i corsi d’informatica per soci e simpatizzanti che tanto interesse hanno suscitato l’anno scorso. Sono previsti sia interventi a livello elementare, per chi ‘non sa ancora nulla’, che percorsi avanzati per i più esperti. In quest’ultimo campo si pensa di trattare argomenti quali la fotografia digitale e l’elaborazione delle immagini, l’uso ‘sociale’ della rete internet (contatti con enti previdenziali, banche, poste e così via), la tenuta della contabilità domestica e quanto altro venisse richiesto dagli iscritti. Per il momento è possibile segnalare il proprio interessamento al recapito 0323 60975 entro la fine di settembre; in seguito verrà organizzata una riunione tra tutti gli iscritti per definire il calendario degli interventi e ogni altro dettaglio.
Nella seconda metà di ottobre, la data esatta verrà comunicata in seguito, si terrà la tradizionale Giornata dell’Anziano, con pranzo sociale presso l’oratorio Casa del Giovane.
E ancora: si sta pensando a una nuova edizione del corso di psicopedagogia per la terza età, riprenderanno a breve gli incontri di ‘ginnastica dolce’, si sta lavorando all’edizione 2011 del Taquin dë Cui dë Cäsàal e, naturalmente, prosegue l’attività di assistenza alle persone anziane e ammalate della comunità.
Tutto ciò, come sempre, sulle spalle dei ‘soliti’ volontari, per cui chi avesse tempo ed energie da dedicare al prossimo sarà il benvenuto…

ATTIVITA’ CULTURALI
Sabato 4 settembre, alle 21 e presso l’oratorio Casa del Giovane di Casale, è stato presentato il libro ‘San Giuseppe di Pedemonte’, scritto dal giovane storico – e musicista - Alessio Lucchini e recentemente pubblicato per i tipi di Meridiana VCO.
L’autore ha ripercorso con brio e agilità la storia del piccolo paese – in particolare quella del suo oratorio, dedicato a san Giuseppe - che fu frazione di Casale fino al 1912 e dipendenza della parrocchia di San Giorgio sino alla metà dell’800.
Nell’occasione l’assessore casalese alla cultura, Grazia Richetti, e il presidente di Ecomuseo Cusius, Massimo M. Bonini, hanno annunciato la prossima pubblicazione degli atti relativi al convegno tenutosi un anno fa e dedicato ai 400 anni della parrocchia di San Giorgio martire.

PER NON DIMENTICARE
A Crebbia, lungo la vecchia strada per Ricciano, mentre infuriava la battaglia di Gravellona del 13 settembre 1944, morirono Luigi Bertani, Bruno Biraghi e Franco Ferraris, patrioti della divisione Redi.
Domenica 12 settembre la sezione Anpi del Cusio, con la partecipazione dell’Amministrazione comunale casalese e del circolo Arci Ferraris di Omegna, ricorderà quel triste evento con una cerimonia civile che si terrà nello stesso luogo alle 10,30.

LIETI EVENTI
I migliori auguri alle piccole Angelica Job e Alice Colosio che sabato 11 e domenica 12 settembre entreranno a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.

mercoledì 1 settembre 2010

Le Madonne di settembre

Settembre, mese mariano. In subordine a maggio, quando la Vergine Maria viene ricordata ogni giorno, ma è significativa la presenza di numerose ricorrenze a lei dedicate.
Il giorno 8 si festeggia la sua Natività, da noi particolarmente celebrata al santuario del Boden, sopra Ornavasso, il 12 Santissimo Nome di Maria, il 15 la Beata Vergine Addolorata e si termina il 7 di ottobre con la Vergine del Rosario. Il culto mariano è diffuso in tutta la cristianità e anche nella nostra zona sono innumerevoli le chiese, gli oratori e le cappellette votive dedicate alla Madonna in tutte le sue ‘forme’.
Particolare è la venerazione della Beata Vergine della Mercede, che si trova nell’oratorio della Cereda di Casale Corte Cerro. Proviene dalla Spagna, travagliata prima dai Vandali e dai Goti e poi dai Saraceni, venuti dall’Africa. Costoro riducevano molti prigionieri in schiavitù deportandoli nei loro vasti domini. Il 2 agosto 1218 la Madonna apparve a san Pietro Nolasco e a san Raimondo di Peñafort, nonché al re Giacomo di Aragona, comandando loro di istituire un nuovo ordine religioso che si denominasse della Mercede e che avesse il compito di riscattare gli schiavi cristiani.
Così fu fondato l’Ordine dei Mercedari, che fregiandosi delle armi del re di Spagna e con l’approvazione dei papi Onorio III e Gregorio IX, si diffusero per il mondo.
Alla Cereda la devozione alla Madonna della Mercede, proviene dal sacerdote Pietro Ferraris – originario del luogo e morto il 21 dicembre 1842 all’età di 77 anni - religioso Mercedario che aveva donato alla chiesa un piccolo quadro raffigurante la Vergine incoronata sotto il cui manto stanno uomini e donne liberati dalle catene. Il giorno della sua festa, 24 settembre, veniva cantata la Messa e per iniziativa del fabbriciere dell’oratorio, Carlo Pietro Zingaro, si acquistò una statua della Vergine a Milano, dalla ditta Lorenzo Riva. Arrivò il 22 novembre 1925 al Gabbio e fu portata alla chiesetta in una grandiosa processione. Venne posta sul nuovo altare in marmo, consacrato poi dal vescovo di Galtelli (Sardegna) il 28 settembre 1926.
barba bunin

domenica 29 agosto 2010

Notizie 29 agosto 2010

ATTIVITA’ CULTURALI
Sabato 4 settembre, alle 21 e presso l’oratorio Casa del Giovane di Casale, verrà presentato il libro ‘San Giuseppe di Pedemonte’, scritto da Alessio Lucchini e recentemente pubblicato per i tipi di Meridiana VCO.
L’autore, giovane ricercatore e musicista, ha ripercorso con brio e agilità la storia del piccolo paese – in particolare quella del suo oratorio, dedicato a san Giuseppe - che fu frazione di Casale fino al 1912 e dipendenza della parrocchia di San Giorgio sino alla metà dell’800.

ALPINI IN FESTA
Il gruppo ANA di Casale ripropone l’annuale appuntamento per celebrare la festa di san Maurizio, generale della legione Tebea e patrono degli alpini. Domenica 12 settembre, alle 11, sarà celebrata la Messa alla cappelletta del Monte Cerano (venti minuti a piedi da Arzo in facile saliscendi).

CONSIGLIO COMUNALE
Seduta di ordinaria amministrazione, quella del 30 agosto. In discussione, fondamentalmente, la ratifica di alcune piccole variazioni di bilancio già approvate con delibera di giunta.

LUTTI
E’ scomparso il professor Carlo Montemartini, eminente cardiologo pavese che da lunghi anni frequentava la frazione casalese di Crebbia, paese d’origine della moglie.
A tutti i parenti e agli amici le più sentite condoglianze della redazione.

CHI VA E CHI TORNA…
Padre Joseph Irudaya Raj, coadiutore di don Pietro Segato, ci lascia, ma per un mese soltanto: torna in India meridionale a far visita alla famiglia. Nel frattempo è rientrato don Massimo Minazzi, casalese missionario in Burundi, che rimarrà tra noi per due mesi circa.
Ad entrambe i sacerdoti i più calorosi saluti dell’intera comunità.

LIETI EVENTI
I migliori auguri al piccolo Leonardo Maggiani che sabato 4 settembre entrerà a far parte della comunità parrocchiale di San Tommaso in Montebuglio con la celebrazione del Battesimo, contemporaneamente al matrimonio dei genitori Nadia e Claudio.

martedì 24 agosto 2010

San Bartolomeo

Incheui, vintiquatär d'ägost, sän Bärtolamé.

Për sän Bärtolamé buzzä dët nëgn e dë dré.

domenica 22 agosto 2010

Notizie 22 agosto 2010

RIPRESA DELLE ATTIVITA’
Con il termine del periodo estivo riprendono le abituali attività dei gruppi di volontariato presenti in paese.
L’associazione per la Promozione dell’Anziano riunisce il proprio consiglio direttivo mercoledì 1 settembre – primo del mese, come da consuetudine – alle 21 presso la sede di piazza della Chiesa. All’ordine del giorno la nuova edizione del Taquin dë cui dë Cäsàal, le proposte per i nuovi corsi d’informatica e la programmazione generale delle attività sino a fine anno.

LUTTI
A poche settimane dalla morte del fratello Vittorino è deceduto anche Costante Minèti Guglielminetti, di Montebuglio. Sono scomparse anche Santina Biggio Alesina, del Motto, e Ivana Nicolini, di Casale centro, entrambe 79nni.
A tutti i famigliari e agli amici le più sentite condoglianze della redazione.

LIETI EVENTI
I migliori auguri al piccolo Mattia Colombo che domenica 29 agosto entrerà a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.

domenica 8 agosto 2010

APPUNTAMENTI DI FERRAGOSTO

Martedì 10 agosto, a Ramate, festa patronale di san Lorenzo. Alle 20,30 Messa in chiesa parrocchiale, seguita da visita collettiva al cimitero del capoluogo, per ricordare i defunti dell'ultimo anno.

Domenica 15 festa della Vergine Assunta al Getsemani. Alle 11 Messa nella chiesa del santuario.

Sabato 21 ritrovo dei Casalesi all'alpe Minarola. Alle 10,30 Messa in suffragio degli alpigiani scomparsi.

venerdì 6 agosto 2010

6 agosto

6 agosto 1944. Sei partigiani della Divisione Alpina Beltrami vengono trucidati all'alpe Grandi.

6 agosto 1945. Un bombardiere americano sgancia su Hiroshima la prima bomba atomica: 200 mila morti...

...per non dimenticare.

domenica 1 agosto 2010

venerdì 30 luglio 2010

La 'geografia fantastica' di Giorgio Rava in mostra a Quarna





Questi sono anni difficili per il mondo alpino. Per la natura e per gli uomini.
Il severo e grandioso ambiente delle alte Alpi è sconvolto dal repentino regresso glaciale, mentre le valli pedemontane sono sconquassate da eventi climatici estremi, improvvisi e imprevedibili. Un mondo fragile perché dominato dalla terza dimensione della verticalità.
La società degli uomini che vivono sulle montagne sta vivendo crisi di identità e di prospettive. Tramontate le “identità tradizionali” e la civiltà rurale montana che da sette secoli ha modellato il territorio, il mondo alpino è alla ricerca di una “terza via” tra abbandono, spopolamento feroce e acquisizione devastante di modelli urbani. Un’utopia?
Per le città, le Alpi sono sempre state “misteriose”. Per il mondo antico (le infames frigoribus alpes della civiltà romana) furono ostacolo al transito degli eserciti e al traffico delle merci; per il mondo medioevale furono regno terribile di demoni e streghe; l’Illuminismo le riscoprì come regno della natura e il Romanticismo vi vide un mondo in cui vivevano i “buoni selvaggi” montanari. Inventando l’alpinismo, l’Inghilterra vittoriana vi scoprì il “terreno di gioco dell’Europa” in cui esercitare muscoli e superiorità culturale.
Oggi gli uomini delle città vedono le Alpi come un parco di divertimento e una riserva di arcaica “diversità”, luogo di svago e argomento di chiacchiere da salotto.
Il basso Medioevo vide anche la “scoperta” delle Alpi da parte dei contadini europei che diedero vita alla straordinaria stagione delle colonizzazioni alpine. Essi tagliarono boschi, costruirono villaggi e alpeggi, dissodarono pascoli, aprirono al vivere umano le alte montagne. Soprattutto diedero un nome ad ogni luogo, riempirono con parole ogni anfratto.
Questi “nomi”, che sono storia e memoria storica della nostra gente, rivivono nella “cartografia immaginaria” di Giorgio Rava che recupera il toponimo dialettale per raccontare quasi una “geografia dell’anima” dei nostri monti. Nomi scritti con mano di fanciullo su povera ed essenziale carta da macellai… quelli di una volta. E un draghetto,o un basilisco misterioso guarda (e protegge?) quei monti. Un mondo rodariano.
Così come i dipinti raccontano una natura che soffre.
Una lezione feconda per domande che attendono una risposta.
Paolo Crosa Lenz

NELLA TERRA DI MEZZO.
Passato a miglior vita Sir John Ronald Reuel Tolkien soleva recarsi ogni sera prima di cena a bere una birra nella locanda del Puledro Impennato.
Spesso, ma non sempre, incontrava Bilbo Baggins, anche lui con la sua birra: parlavano per una mezz’oretta del più e del meno e ritornavano poi nelle rispettive tombe per il tardivo, e sempre abbondante, pasto serale in famiglia.
Cosa ne pensi del Giorgio Rava, chiese una sera Sir John con marcato accento lombardo al suo piccolo amico. Un gran bene ne penso. Dico come pittore.
Proprio come pittore disse Bilbo.
E’ perché, vedi, giù nella Terra di Mezzo, gli ancora viventi vogliono ristampare il Signore degli Anelli: stavo pensando di fargliele fare da lui le cartine.
Ottima scelta, ottima scelta, disse Bilbo.
Bene , son proprio contento che la pensi come me, disse Tolkien pulendosi con la manica la schiuma dai baffi, stasera ne parlo anche con Edith (Sir John non prendeva mai decisioni importanti senza consultare la moglie) poi ti dico.
Edith aveva fatto lo stufato di montone con le patate, se ne sentiva il profumo già lungo il viale di cipressi. Tolkien adorava come cucinava il montone sua moglie e ne mangiò tre piatti. Poi ci fu la torta del pane e latte.
Si bevvero tre bicchierini di Rum Pampero Especial per mandar giù il tutto, poi Sir John cominciò cautamente a introdurre il discorso.
Ci sarebbero da rifare le cartine del Signore degli Anelli.
Ah, è così che introduci cautamente il discorso, disse Edith, che aveva già capito tutto; ma sì, falle pure fare a quel tuo amico di Omegna le cartine, mi piace come disegna, soprattutto come fa i draghi.
Sfido! Disse Tolkien, sono locopei!
Come locopei?
Draghi locopei no? Si vede che c’è sotto lo zampino dell’Ersilia.
Edith non capì ma non se ne curò, ormai ci aveva fatto le ossa a con-morire con quell’intellettuale di suo marito.
Il giorno dopo il pittore Giorgio Rava si svegliò pieno di energia e con una gran voglia di lavorare: si fece un caffè forte, recuperò dal lavello una tazza ancora sporca dalla sera prima, versò la bevanda fumante e se la bevve d’un fiato, poi accese una Pall Mall e la lasciò bruciare come incenso sul tavolo da lavoro.
Su un foglio marroncino cominciò a disegnare la cresta di una montagna, poi un fiume; vicino al fiume scrisse: La Struna, poi una città con le sue case, Umègna. Sul fiume fece i ponti, e poi le frazioni: Brüghèr, Crüsnal, giù fino a Gravaluna (tèra buna) e a Urnavass (suta la fioca i sass). Fece un dragone nero che sputava fiamme e in testa aveva una corona d’oro.
Prima che il sole fosse alto nel cielo la cartina della Terra di Mezzo aveva preso forma sotto i suoi occhi: su carta da macellaio, tempera, oro e china.
Solo allora prese un’altra sigaretta dal pacchetto, grattò con l’unghia la scritta “il fumo invecchia la pelle” e se la fumò soddisfatto.
Alberto Paleari

Commemorazione dell'eccidio all'Alpe Grandi


martedì 27 luglio 2010

Festa dell'ASD Casale

L’associazione ASD Casale organizza per sabato 31 luglio, presso il campo sportivo di casale, alle 15 un torneo di calcio e tennis a tre. Iscrizione 15 euro a squadra; ricchi premi ai vincitori.
A seguire, con inizio alle 19, festa d’estate con aperitivo, grigliata, specialità messicane e birra alla spina; alle 21.30 musica live.
Parte del ricavato sarà devoluto a favore dei bambini delle favelas brasiliane.

lunedì 26 luglio 2010

Sant'Anna

Incheui sänt’Anä.
Për sänt’Anä, l’acquä l’inganä.
Per sänt’Anä, tri fieui int lä fontanä
.

Devozioni d'estate

Giacomo, con il fratello Giovanni, fu uno dei primi apostoli chiamati dal Cristo a far parte dei Dodici. Fu anche uno dei primi martiri, fatto decapitare da Erode Agrippa il 25 luglio dell’anno 43 (o 44). Secondo la leggenda fu l’evangelizzatore della penisola iberica, dov’è ricordato come el Matamoros, l’uccisore dei mori; si racconta che durante la battaglia di Clavijo, combattuta il 23 maggio del 844 dal re Ramiro delle Asturie contro i musulmani che da alcuni secoli occupavano la Spagna, il santo comparve miracolosamente a capo delle armate cristiane e le guidò alla vittoria. Da qui la grande venerazione di cui gode in quel paese, concretizzata nell’erezione del santuario di Compostela.

Sant’Anna, venerata il 26 luglio insieme al marito Gioacchino, fu la madre di Maria. Viene comunemente raffigurata con un libro in mano, nell’atto di insegnare la lettura alla Madonna. E’ copatrona della parrocchia di Ramate nella cui chiesa parrocchiale è stato collocato, alcuni anni or sono, un antico dipinto su tela, realizzato da Marco Mattazzi da Massiola nel 1853 su commissione della benefattrice Marianna Beltrami, rappresentante la santa con la Madonna e Gioacchino. Marianna era una componente della ricca famiglia di cui già si ebbe occasione di parlare lo scorso anno, residente nella casa ora dei Battaini e forse ex monastero dei Cappuccini. Il quadro fu custodito per anni nella chiesa di S. Carlo a Casale e ne fu rimosso solo in seguito ai recenti lavori di restauro di quell’edificio, tornando così in quella che è la sua sede naturale.

San Lorenzo è festeggiato a Ramate, quale copatrono della parrocchia, il 10 Agosto. Patrono di rosticceri, osti, cuochi, bibliotecari, librai; è invocato contro gli incendi, la lombaggine e le malattie delle viti. Lorenzo fu diacono a Roma sotto papa Sisto secondo e con lui fu martirizzato durante il regno dell'imperatore Valeriano, nel 285. Famoso è il racconto della sua esecuzione, tramandatoci, tra gli altri, da S. Ambrogio: sarebbe stato bruciato su di una graticola, divenuta il simbolo che ne accompagna sempre la rappresentazione, e avrebbe avuto il coraggio di chiedere ai suoi carnefici di essere rigirato, così da venir servito ben cotto. Al suo nome è legato il fenomeno astronomico delle stelle cadenti che ogni anno si ripete, con intensità varia, proprio nei primi giorni di Agosto, ricordato anche dal Pascoli in una delle sue più famose liriche. Secondo la leggenda le meteore sarebbero il ricordo delle scintille incandescenti che sfuggivano dal fuoco durante il martirio del santo. E’ noto che i desideri espressi in segreto durante la caduta di una stella si avverano sempre.
L’intitolazione della Parrocchia di Ramate ai santi Lorenzo e Anna è recente, risale alla sua istituzione nel 1954; la chiesa oratorio di Ramate, costruita probabilmente già nel 1569, salvo ristrutturazioni, risulta invece dedicata al solo san Lorenzo: si poteva infatti leggere fino al 1959, sulla facciata anteriore, la scritta “D.O.M. S. LAURENTIO”.
E’ innegabile il legame esistente in passato tra il Santo e la popolazione ramatese, rilevabile dal ricorrente uso di Lorenzo nei battesimi; dall’intitolazione di una via; dalla collocazione della statua dietro l’altare principale, ove ora c’é il prezioso Crocefisso.

San Rocco è venerato alla Cereda il 16 Agosto. Confessore e pellegrino. Venerato a Parma e Venezia; protettore di chirurghi, farmacisti, becchini, selciatori, pellegrini, viaggiatori; degli armenti e degli animali più umili. Protettore contro la peste e le malattie epidemiche in genere e contro le catastrofi naturali.
Rappresentato con abito, cappello e bastone da pellegrino, mentre mostra una piaga della peste alla coscia; è accompagnato da un cane con una pagnotta in bocca.
Rocco, nato a Montpellier, in Linguadoca, alla fine del XIII secolo in una ricca e nobile famiglia, decise un giorno di donare tutte le sue proprietà ai poveri e partire pellegrino per Roma. Lungo il tragitto, tra Romagna, Marche e alto Lazio si imbatté però in molte località ove infuriava un'epidemia di peste e decise di fermarvisi per portare aiuto agli ammalati.
Raggiunse quindi la città santa dove si fermò alcuni anni, ma poi riprese la strada per il nord. A Piacenza trovò di nuovo il contagio e di nuovo si prodigò in aiuto dei bisognosi, finché anch'egli venne colpito dal terribile male. A questo punto decise di ritirarsi in una località isolata, in riva al Trebbia. Vi sarebbe morto di stenti se il cane di un signorotto dei dintorni non gli si fosse tanto affezionato da rifornirlo ogni giorno con il cibo sottratto alla cucina del suo padrone; costui finì per scoprire l'ammalato e si prese cura di lui sino a portarlo a guarigione.
Ripartì, il santo, alla volta di Novara e del lago Maggiore, ma, secondo la leggenda, giunto nei pressi di Angera fu scambiato per una spia e incarcerato nella rocca, da cui non sarebbe più uscito: vi morì cinque anni dopo, pare il 16 Agosto del 1327.

San Fermo. La devozione a questo santo è particolarmente radicata in tutta la nostra valle e praticata presso il santuario dell’omonima frazione di Omegna, storicamente Cranna Superiore, nome mantenuto sino al 1927 quando ancora, insieme a Gattugno, formava un comune autonomo, così come Crusinallo.
Fermo e Rustico, cittadini e soldati romani originari di Bergamo, vennero martirizzati a Verona nel 304, sotto l’imperatore Massimiano. Le loro spoglie subirono vari trasferimenti, prima in Africa, poi in Istria e a Trieste, quindi di nuovo a Verona, di cui Fermo divenne il santo patrono.
Il santuario di S. Fermo fu edificato in varie fasi, a partire dal 1670, partendo da un piccolo oratorio, probabilmente preesistente. In tutta la zona il Santo ha fama di guaritore, come testimoniano i numerosi ex voto custoditi all’interno della chiesa. E’ curioso notare come in alcuni testi del secolo scorso il santuario risulti dedicato a S. Como.
La ricorrenza del 9 Agosto vedeva, e in parte vede tutt’ora, accorrere gran folla di fedeli da tutt’intorno, a testimonianza di una devozione decisamente straordinaria.
Ricordiamo infine che immagini del santo appaiono nella chiesa di Tanchello e alla cappelletta del Lisgiöll ad Arzo.

San Bartolomeo, festeggiato il 24 agosto, fu uno dei dodici apostoli, portato a Cristo dall’amico Filippo. E’ ricordato soprattutto per il crudele martirio cui venne sottoposto, mediante scuoiatura, nel corso della seconda metà del primo secolo.

domenica 25 luglio 2010

Notizie 25 luglio 2010

APPUNTAMENTI D’AGOSTO
Prosegue la rassegna teatrale all’aperto Casalestate, proposta dall’assessorato comunale alla cultura. Guido Tonetti, con il Teatro dei Passi metterà in scena, sabato 31 luglio ‘Un piccolo miracolo’, commedia cabaret. Ultimo appuntamento sabato 21 agosto, con il concerto chitarristico del maestro Paolo Giordano nel quadro di ‘Un paese a sei corde’. Giardino del palazzo scolastico, frazione Motto, alle 21,30; in caso di pioggia gli spettacoli si terranno al centro culturale Il Cerro di Ramate.
Domenica 15 agosto si celebrerà la Vergine Assunta al santuario del Getsemani. Messa solenne alle 11.
Lunedì 16 festa patronale di san Rocco alla Cereda. Il programma dettagliato verrà diffuso attraverso i bollettini e i siti web della parrocchia.
Sabato 21 ritrovo degli alpigiani alla Minarola, con Messa alle 10,30.

GITA DEI CHIERICHETTI
La tradizionale gita premio per i chierichetti della parrocchia di San Giorgio avrà come meta Venezia e si svolgerà dal 23 al 25 agosto. L’incontro organizzativo con i genitori, per definire i dettagli, è convocato per giovedì 5 agosto, alle 20.45 presso l’oratorio Casa del Giovane.

GRAZIE!
La Fiera del dolce di domenica 18 luglio ha permesso di raccogliere quasi 500 euro. Saranno consegnati al casalese don Massimo Minazzi, per le necessità della sua missione, in occasione del suo prossimo rientro in paese.

sabato 24 luglio 2010

HA CHIUSO I BATTENTI IL GREST 2010


E' stata un successo la festa di chiusura dell'Estate Ragazzi 2010. Affollato, nella serata di venerdì 23 luglio, il salone del centro culturale Il Cerro di Ramate, dove l'evento era stato trasferito causa il maltempo delle ultime ore.
Don Pietro e padre Joseph hanno ringraziato l'amministrazione comunale - per il concreto sostegno all'iniziativa - le famiglie e soprattutto il nutrito gruppo di animatori e aiuto animatori, che verranno premiati per l'impegno con una gita di due giorni a Mirabilandia (Ravenna).

venerdì 23 luglio 2010

Maltempo


(foto Angela Poletti)

Ha lasciato il segno anche a Casale il breve ma violento nubifragio di giovedì 22 luglio. Nel giro di pochi minuti una tromba d’aria ha attraversato il territorio comunale abbattendo alcuni alberi e danneggiando un’auto in sosta, tra Crebbia e Ricciano.
Sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco, mentre le squadre Enel hanno lavorato sino a sera per ripristinare la regolare distribuzione dell’energia elettrica.

domenica 18 luglio 2010

Notizie 18 luglio 2010

CASALESTATE
Prosegue la rassegna teatrale all’aperto proposta dall’assessorato comunale alla cultura. Guido Tonetti, con il Teatro dei Passi proporrà due spettacoli: sabato 24 luglio ‘Aspettando qualcuno che non arriverà mai’, atto unico brillante, e sabato 31 ‘Un piccolo miracolo’, commedia cabaret.
Giardino del palazzo scolastico, frazione Motto, alle 21,30; in caso di pioggia gli spettacoli si terranno al centro culturale Il Cerro di Ramate.

CHIUDE ESTATE RAGAZZI 2010
Volge al termine, anche per quest’anno, l’avventura del centro estivo organizzata dalle tre parrocchie casalesi con il sostegno dell’amministrazione comunale. Dopo quattro settimane di giochi e scampagnate sul territorio, gli oltre duecento bambini e ragazzi danno appuntamento alla comunità per venerdì 23 luglio, alle 20,45 presso il giardino dell’edificio scolastico del Motto, che è stato sede delle attività. In programma lo spettacolo finale e la festa in compagnia delle famiglie, prima del definitivo ‘rompete le righe’.

domenica 11 luglio 2010

Festa della Madonna di Pompei

Si celebrerà domenica 18 luglio la festa della Vergine del Rosario di Pompei, presso l’oratorio dei santi Carlo Borromeo e Bernardo di Aosta e già da giovedì 15 tutte le Messe saranno officiate in quella chiesa.
Vengono proposte la tradizionale fiera del dolce, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza, e l’Unzione dei Malati.
Il triduo di preparazione si svolgerà durante le Messe di giovedì 15 e venerdì 16 luglio, alle 20,30 e di sabato 17 alle 18. Domenica 18 Messa solenne alle 11 e vespri alle 15,30.

sabato 10 luglio 2010

CENTODUE!..


I migliori auguri a Maria Caprioli Medina, di Sant’Anna, che domenica 11 luglio raggiungerà l’invidiabile traguardo dei 102 anni.

domenica 4 luglio 2010

CASALESTATE 2010
Prenderà il via mercoledì 14 luglio il ciclo di manifestazioni estive organizzato dall’assessorato comunale alla Cultura: alle 21 presso il circolo Arci della Cereda concerto del gruppo musicale Mascagni di Casale.
Venerdì 16 la compagnia Ondateatro presenterà ‘Meglio tarde che mai’, spettacolo comico musicale con Franca Pampaloni e Luz Pierotto mentre sabato 24 sarà la volta del Teatro dei Passi di Guido Tonetti con l’atto unico brillante ‘Aspettando qualcuno che non arriverà mai’ e ancora Tonetti, il 31 con la commedia cabaret ‘Un piccolo miracolo’.
Sabato 21 agosto, nel quadro de ‘Un paese a sei corde’, concerto di chitarra di Paolo Giordano.
Tutti gli spettacoli, a ingresso gratuito, si terranno presso il parco dell’edificio scolastico del Motto con inizio alle 21,30. In caso di maltempo saranno spostate a Ramate nella sala del centro culturale Il Cerro.

FESTE FRAZIONALI
I frazionisti di Ricciano celebreranno la loro festa domenica 11 luglio – seconda del mese, come da tradizione – con la Messa delle 11 in chiesa parrocchiale.

LIETI EVENTI
I migliori auguri a Sara Battaglino e Alessandro Savoini, che sabato 10 luglio celebreranno il loro matrimonio presso il santuario della Madonna del Sasso, a Boleto.


Cusio A CACCIA DI TESORI
Dopo il censimento delle Madonne lignee, chiuso al temine del 2009, l’associazione Cusius di Miasino lancia una nuova ricerca: statue lignee di Crocefissi e Santi nel Cusio e in valle Strona, dal medioevo al settecento.
Il progetto - ancora una volta finanziato dalla fondazione Banca Popolare di Novara per il Territorio e sostenuto dalla Sovrintendenza per i beni storici e artistici del Piemonte – è stato presentato lo scorso 2 luglio nella chiesa parrocchiale di san Biagio, a Nonio. Sarà coordinato dagli storici locali Fiorella Mattioli e Dorino Tuniz e si avvarrà della collaborazione delle due esperte in storia dell’arte che già hanno lavorato in precedenza, Susanna Borlandelli e Marina Dell’Omo. Gli studiosi ‘batteranno’ il territorio, con la collaborazione dei parroci, dell’Ufficio diocesano per i beni culturali e di quanti volontari vorranno rendersi disponibili, per raccogliere documentazione storica, artistica e fotografica relativa al grande patrimonio presente in tutti i paesi del Cusio. I risultati della ricerca verranno poi riversati in un grande archivio informatico, in modo da poter essere disponibili a chiunque ne sia interessato.
All’evento - reso più solenne dalla musica sacra di don Guseppe Novarina, eseguite all’organo dal maestro Alessio Lucchini – hanno partecipato il sindaco di Nonio, Mauro Covini, il parroco don Renato Sacco, la sovrintendente Valeria Moratti e il segretario della fondazione Banca di Novara, Dario Lorenzini.

lunedì 28 giugno 2010

Notizie 27 giugno 2010

UNA PRO LOCO ANCHE A CASALE
Un gruppo di rappresentanti delle associazioni presenti in paese, insieme ad alcuni appassionati di ‘cose locali’ e sotto il coordinamento dell’assessorato comunale alla cultura ha deciso di dar vita, finalmente, a una pro loco per il comune di Casale.
E’ stata predisposta una bozza di statuto, in linea con quello proposto dal coordinamento di tali enti, e l’iniziativa verrà presentata ufficialmente dopo l’estate, quando verrà indetto il tesseramento e sarà convocata l’assemblea costitutiva.
Tutti i casalesi sono invitati a partecipare all’iniziativa fornendo il proprio contributo, sia economico che di lavoro.

ATTIVITA’ PARROCCHIALI
La ‘cena di fraternità’ a favore delle attività di Estate Ragazzi, prevista per il 26 giugno, è stata rimandata a sabato 3 luglio. Appuntamento alle 20 presso l’oratorio Casa del Giovane. Costo 15 euro, prenotazione obbligatoria presso i parroci o i ‘soliti’ volontari (0323 60788 o 0323 60745).
La parrocchia di Ramate organizza un pellegrinaggio al santuario della Madonna del Sangue, a Re. Appuntamento domenica 4 luglio, alle 3 del mattino, a Masera, da dove il gruppo proseguirà a piedi per arrivare a Re entro le 11, per la celebrazione della Messa.

ESTATE RAGAZZI
E’ partita lunedì 28 giugno l’avventura 2010 del Grest. Per un mese, presso l’edificio scolastico del Motto, compiti delle vacanze e giochi in allegria.
Giovedì 1 luglio la prima gita all’Acquafun di Cilavegna.

LIETI EVENTI
I migliori auguri ai piccoli Giulia Ferraris e Davide Guerra, che domenica 4 luglio entreranno a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.

LUTTI
Dopo una lunghissima sofferenza è scomparso Gianni Nolli, 66 anni di Casale centro. In modo del tutto improvviso è invece mancata Patrizia Trentin Pizzi, 52 anni, di Ramate.
A tutti i parenti e agli amici le più sentite condoglianze della redazione e dell’intera comunità.

lunedì 21 giugno 2010

SAN GIOVANNI BATTISTA E IL SOLSTIZIO D’ESTATE

Giovanni, figlio di Elisabetta, cugina della Madonna, e del sacerdote Zaccaria, compare nel deserto di Palestina, sulle rive del Giordano, poco prima del Cristo. E’ un selvaggio barbuto, vestito di pelli, che predica la conversione e pratica il battesimo nelle acque del fiume. Al rito si sottoporrà anche Gesù, che il santo definirà ‘Agnello di Dio’.
Il suo linguaggio privo di perifrasi lo mise nei guai con il re, Erode Antipa, che il santo accusò apertamente di adulterio per aver divorziato dalla prima moglie e sposato la cognata, Erodiade. Venne imprigionato, ma la regina, timorosa del grande ascendente che Giovanni aveva sul popolo, indusse la figlia Salomè a chiedere ad Erode, quale ricompensa per la sua sfrenata danza ‘dei sette veli’ la testa del Battista su un piatto d’argento. Da qui il celebre modo di dire e l’appellativo di Decollato con cui il santo viene spesso indicato.
A Casale è venerato nell’oratorio di Tanchello, frazione di cui è patrono insieme a san Fermo e dove lo si festeggia il 24 giugno, anniversario della sua nascita, come narrato dai Vangeli. E’ considerato protettore dei bambini, che ancor oggi vengono benedetti nel giorno della sua festa; un tempo vi venivano accompagnati dalla rispettiva madrina di battesimo.
La venerazione di Giovanni Battista è molto diffusa in tutt’Europa dove la sua figura si è sovrapposta a quella di antiche divinità. In particolare il giorno della sua festa, che cade in prossimità del solstizio d’estate, va a coincidere con le celebrazioni celtiche di Beltaine, la Mezzestate, simbolo della vita e della fertilità, celebrata nei boschi attorno ai fuochi rituali, divenuti poi i falò di San Giovanni. Molte sono le leggende che narrano di grandi prodigi che si verificherebbero in quella notte; basti ricordare fra tutte quelle raccolte e rielaborate da Shakespeare nella sua celebre opera ‘Sogno di una notte di mezz’estate’.

Notizie 20 giugno 2010

ASSEMBLEA PARROCCHIALE
Si è tenuta mercoledì 16 giugno, presso l’oratorio Casa del Giovane l’assemblea pastorale della parrocchia di San Giorgio. All’ordine del giorno la verifica delle attività svolte durante l’anno appena concluso e il programma per la stagione estiva, che vedrà le tre parrocchie impegnate per il prossimo mese con le iniziative di Estate Ragazzi, a partire dal 28 giugno.
Con l’occasione è stato presentato anche il bilancio della festa patronale di San Giorgio, che ha chiuso con un attivo di oltre 11 mila euro, frutto dei tanti volontari che ogni anno si danno da fare in tale occasione.
Scarseggiano invece ‘le braccia’ per sostenere le altre attività, dal catechismo al gruppo giovanile, dall’oratorio al settore della comunicazione, ragion per cui i due sacerdoti, don Pietro e padre Joseph, lanciano un appello a tutte le persone di buona volontà.

APPUNTAMENTI ALL’ORATORIO
Sabato 26, alle 20 cena di solidarietà a sostegno delle attività del centro estivo interparrocchiale presso l’oratorio Casa del Giovane. Costo 15 euro; informazioni e prenotazioni presso i ‘soliti’ volontari.

LIETI EVENTI
I migliori auguri alla piccola Chiara Marchi, che domenica 20 giugno entrerà a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.

sabato 19 giugno 2010

Il Balmello

Dal Bollettino Parrocchiale di Ramate n. 25, 20/06/2010

Ci sono stato la scorsa settimana percorrendo il bel sentiero fiancheggiato da odorose acacie che sale dolcemente dal Cassinone verso Montebuglio. Dico subito che questa chiesetta, restituita con rifacimenti e mirate ristrutturazioni all’aspetto di un tempo, mi piace moltissimo. Ho ritrovato le belle colonne e il piccolo porticato che serviva da riparo ai numerosi fedeli, viandanti e operai che si fermavano per riposarsi e recitare una preghiera.
Il nome Balmello ha probabilmente origini spagnole e significa balma, “sotto una roccia sporgente”.
Per coloro che non conoscono la storia del Balmello vorremmo rammentare brevemente le sue origini che risalgono alla metà del XVII secolo. La costruzione era dedicata alla Madonna di Caravaggio, la cui apparizione risale al 26 maggio 1432.
Negli anni cinquanta venne acquistata una statua lignea e messa nella nicchia sulla parete di fondo di quella che inizialmente era solo una cappella a pianta rettangolare e dove esisteva un affresco della Vergine che, causa umidità, andò perso. Ora però l’effige è riapparsa. In quegli stessi anni fu chiuso anche il porticato Nel 1990 furono costruiti un nuovo altare, un leggio e la sedia per il celebrante in granito e mattoni e nel presbiterio furono posti una croce e un candelabro in ferro battuto, opera di un artigiano locale.
Numerosi sono gli ex-voto e il più antico risale al 1709. Attualmente, in quel minuscolo spazio, è rimasto solo il piccolo altare. Negli anni andati si usava recitarvi il Rosario per tutto il mese di maggio e alla domenica successiva al giorno 26 la Priora e la vice Priora portavano la torta da mettere all’incanto con altre offerte. A questo proposito vorrei ricordare un simpatico episodio che Laura Dematteis scrisse sul Bollettino Parrocchiale n. 25 del 18 giugno 1995 : “Tanti anni fa mia bisnonna Marianin fu chiamata a sostenere l’onorato incarico di vice priora e dovette portare in processione fino alla chiesina la grande torta offerta dalla priora, che era di famiglia facoltosa. Essendo però il sentiero molto accidentato, la povera Marianin inciampò e cadde con tutta la magnificente torta!.. Ancora prima di morire, alla bella età di 93 anni, la nonnina ricordava il fatale giorno come l’esperienza forse più umiliante della sua lunga vita”.
La Comunità deve un ringraziamento grande e doveroso a Rosella e Dante Bertolotti che, con grande generosità, stanno facendo di questa chiesetta un piccolo gioiello.

(senza firma)

domenica 13 giugno 2010

Notizie 13 giugno 2010

GITA A GARDALAND
L’Oratorio Casa del Giovane organizza una gita a Gardaland, aperta a tutti, per venerdì 18 giugno, precisando che i bambini al di sotto dei 16 anni dovranno essere accompagnati da un adulto.
Il programma prevede la partenza alle 8 e il rientro intorno alle 1,30. Quota di partecipazione 40 euro, comprensivi di viaggio in pullman e ingresso; riduzione a 20 euro per i bambini con altezza inferiore a un metro.
Le iscrizioni, con la quota di partecipazione, vanno fatte pervenire in casa parrocchiale entro domenica 13 giugno. Non si considereranno iscritti coloro che non avranno versato la quota.

CONSIGLIO COMUNALE
Il Consiglio Comunale convocato per il giorno 16 giugno alle 18 ha un solo punto all’ordine del giorno: lo scioglimento convenzione con il comune di Gravellona per lo svolgimento in forma associata del servizio di segreteria comunale.

FESTA DI PRIMA ESTATE
La consueta festa d’inizio stagione, organizzata dal circolo Arci Rio Grande di Ramate, si svolgerà dal 17 al 21 giugno. Ogni sera, con inizio alle 19, cucina tipica e serate danzanti. Lunedì 21 concerto di chiusura con il gruppo musicale Pietro Mascagni di Casale.

LIETI EVENTI
I migliori auguri ai piccoli Valentina Giordano e Axerio Arale, che domenica 20 giugno entreranno a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.


APPUNTAMENTI ALL’ORATORIO
Domenica 20 giugno sono ‘chiamati alle armi’ i volontari dell’oratorio Casa del Giovane per la pulizia negli spazi esterni. Appuntamento alle 9. Per chi aderirà alla proposta è previsto il pranzo in amicizia.
Sabato 26, invece, cena di solidarietà a sostegno delle attività del centro estivo. Informazioni e prenotazioni presso i ‘soliti’ volontari.

LUTTI
E’ scomparso Vittorino Guglielminetti – noto con ‘l Rino Minèti - 76 anni, di Montebuglio. Sono scomparsi anche Ida e Attilio Gianfranco Buzzi di Ramate.
A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

martedì 8 giugno 2010

100 ANNI


Festeggiato lunedì 7 giugno il 100° compleanno di Maria Cavallino.

A farle gli auguri i parroci attuale e precedente - don Pietro Segato e don Enrico Manzini - il coadiutore, padre Joseph Irudaya e il sindaco Claudio Pizzi.

domenica 6 giugno 2010

IL GRANDE SUCCESSO DEI GIÄNDOLÌT




E’ stata ancora una volta un successo la festa di fine anno delle scuole ‘elementari’ di Ramate, venerdì 4 giugno al Cerro. In una sala colma di pubblico all’inverosimile, i bambini hanno presentato alcuni testi teatrali, per la maggior parte in dialetto, predisposti dalle insegnanti con la collaborazione della Compagnia dij Pastor.
Ma il lavoro di ricerca non si è fermato alla parlata locale. Bambini, docenti e genitori hanno voluto, nel corso dell’anno, recuperare la memoria del costume tradizionale di Casale. Non essendo però riusciti a trovare alcuna traccia documentale, lo hanno ‘reinventato’, incrociando vari elementi presi ‘prestito’ dagli abiti dei paesi limitrofi dove ancora se ne conserva traccia. Ne è nata una gradevole proposta, in versione tanto femminile che maschile, che tutti i ragazzi e alcuni adulti hanno indossato in occasione della recita.
E ancora, ci si è spinti nel campo gastronomico, elaborando, questa volta di sana pianta, la ricetta di un nuovo dolce casalese che a parte vi presentiamo.