domenica 24 novembre 2013

Notizie 24 novembre 2013



L’Amministrazione comunale ha ottenuto dalla Regione Piemonte un finanziamento destinato all’eliminazione dell’amianto dal tetto dell’edificio scolastico del Motto. Il progetto prevede una spesa di oltre 180 mila euro, di cui quasi 110 mila coperti dal detto contributo.

CONSIGLIO COMUNALE
Il Consiglio comunale si è riunito il 27 novembre dello stato di attuazione dei programmi amministrativi e di alcune variazioni al bilancio di previsione per il 2013.
Si è poi proceduto al rinnovo della convenzione con i comuni di Baveno e Mergozzo per il funzionamento della stazione unica per l'espletamento dei procedimenti di gara d’appalto per forniture, servizi e lavori.
Infine è stata discussa l’interpellanza presentata dal gruppo consiliare Vivere Casale in merito al nuovo senso unico via Ramate.

A PROPOSITO DI NEVE
In concomitanza con l’inizio della stagione invernale delle recenti nevicate, l’Amministrazione comunale invita i cittadini ad adottare comportamenti idonei a limitare disagi e rischi. I proprietari di fondi ed edifici confinanti con una via pubblica sono invitati a rimuovere neve e ghiaccio da marciapiedi e strade private, evitandone l’accumulo al centro della strada pubblica. Il piano comunale di emergenza neve - che prevede l'intervento congiunto di imprese private appositamente incaricate, dei dipendenti comunali ed eventualmente dei volontari di Protezione Civile, con l'utilizzo dei mezzi spalaneve e spargisale – verrà attuato al primo allarme per garantire la circolazione veicolare e pedonale secondo una programmazione pianificata che dà la priorità alla viabilità primaria, ai punti sensibili quali scuole e strutture pubbliche e alle zone poste a quote più elevate.
Inevitabilmente, come per gli anni scorsi i disagi alla popolazione si ripresenteranno in proporzione all’entità delle nevicate, ma nonostante le limitate risorse finanziarie e di mezzi a disposizione, il Comune cercherà di fare il massimo possibile, confidando sulla collaborazione e comprensione di tutti i cittadini.

ASSEGNAZIONE DI LOTTI DI LEGNAME
L'Amministrazione comunale intend assegnare, esclusivamente ai residenti, dei lotti di legna da ardere da abbattere ad uso famigliare.
Tali lotti saranno individuati sui terreni comunali posti a margine della strada interpoderale Montebuglio - Alpe Rusa per una quantità totale di legna di circa 100 quintali.
Ogni residente potrà richiedere l'assegnazione di un solo lotto, con l'impegno di non rivendere a terzi il legname acquisito. L'assegnazione dei singoli lotti avverrà per sorteggio a un costo di 1,50 euro al quintale.
Le dichiarazioni di interesse dovranno essere presentate, utilizzando l'apposito modulo, entro il 29 novembre.

MERCATINI NATALIZI CON LA PRO LOCO
Domenica 1 dicembre, si svolgerà la manifestazione ‘Il Natale come una volta’, organizzato dalla Pro Loco casalese.
Dalle 10 alle 18 lungo via Roma e in piazza della Chiesa si potranno trovare dimostrazioni di antichi mestieri, un mercatino enogastronomico e degustazioni di prelibatezze varie in uno stand riscaldato.

LIETI EVENTI
Nei prossimi giorni la ‘nonna degli alpini casalesi’, la signora Rosa Dematteis Calderoni, originaria di Montebuglio e residente al Motto, raggiungerà l’invidiabile traguardo dei 107 anni, confermandosi così come la più anziana tra i casalesi. A lei i più sentiti auguri di questa redazione e dell’intera comunità.

domenica 10 novembre 2013

L'antica festa della Madonna delle Figlie






La Vergine Maria è da sempre venerata come copatrona della parrocchia di San Giorgio martire in Casale Corte Cerro, nelle immagini della Madonna del Rosario o della Vergine assunta in cielo.
Una ricorrenza particolare è quella che viene celebrata la terza domenica di novembre, in corrispondenza con il ricordo della Dedicazione della Vergine al Tempio, conosciuta come lä Madònä dij Mätän, la Madonna delle ragazze, o delle figlie. Il registro delle tradizioni e delle consuetudini della parrocchia, compilato dai parroci a partire dagli ultimi decenni dell'800, la cita come uso consolidato e non vi sono altri riferimenti alla sua istituzione. Viene particolarmente solennizzata dai primi anni del '900, quando l'arciprete don Pietro Tettoni fece collocare in chiesa la statua lignea che ogni anno è portata in processione. Leggenda locale vuole che la festa sia stata ‘inventata’ per dare soddisfazione alle ragazze che un tempo venivano tenute sotto stretto controllo dalle famiglie e quindi, per un giorno almeno, potessero divertirsi con una certa libertà.
Fu collocata simbolicamente a fine autunno, quando tutte le famiglie erano ormai rientrate dagli alpeggi e i lavori agricoli più pesanti terminati, permettendo così momenti di pace e di svago impossibili in altri periodi dell’anno.
Un mese prima l’arciprete ‘di moto proprio e senza obbligo di consultarsi con la fabbriceria né alcun altro’, come recita il già citato registro delle usanze, procedeva alla nomine della priora e della vice priora – signora maritata e non vedova la prima, signorina la seconda – che per un anno avrebbero dovuto collaborare all’organizzazione di alcuni eventi in parrocchia, in particolare durante le festa patronali e copatronali, e sostenerne le attività economiche. Reminescenza forse dell’esistenza di un’antica confraternita femminile, di cui si sono però perse le tracce, erano cariche molto ambite ed esisteva un preciso sistema di individuazione delle nominabili, sistema che tenesse conto dell’attribuzione delle cariche, a rotazione, a persone residenti nelle diverse frazioni su cui la parrocchia si articola.
Le celebrazioni cominciavano la domenica precedente, seconda di novembre, con la questua delle Cercone. Gruppi di tre ragazze, scelte dalle priore, andavano di casa in casa a raccogliere oboli per le casse parrocchiali. Si portavano appresso un alberello confezionato con un ramo di bosso (märtèlä) adorno di nastri colorati e di lustrini e in cambio delle offerte lasciavano in dono noccioline o piccoli dolciumi. La loro ricompensa consisteva nei tre abbondanti pasti della giornata – colazione, pranzo e cena – che consumavano insieme presso l’abitazione di una delle tre, a rotazione. Oggi giorno l’organizzazione non è più così rigida, l’età dei partecipanti si è abbassata e dei gruppi, ormai a numero variabile, fanno spesso parte anche bambini o ragazzi. Il ‘giro’ viene effettuato di sabato pomeriggio e il pasto comunitario si è ridotto a uno solo, una cena offerta sempre dalle priore la sera stessa.
Il giorno della festa era prevista la Messa solenne con la presenza delle priore ‘in grande spolvero’, cui seguiva il pranzo di gala, sempre preparato dalle priore, cui era d’obbligo invitare il parroco, l’eventuale coadiutore, il predicatore che in queste occasioni era fatto intervenire per vivacizzare ancor di più la celebrazione, il fabbriciere, l’organista e il sacrestano. Nel pomeriggio poi si svolgeva il rito di maggior evidenza, la processione per le vie del paese con la statua della Vergine portata a spalle, a turno, dalle ragazze festeggiate. Erano presenti le due confraternite con i paramenti bianchi e rossi, e tutta la popolazione che recava offerte, di solito in forma di generi alimentari. Chi se lo poteva permettere acquistava, direttamente dal sacrestano, e offriva invece i ceri per l’altare.
Al termine della processione un banditore esperto procedeva all’incanto dell’offerta, mettendo all’asta quanto donato. Al di fuori dell’ambiente parrocchiale veniva poi organizzato il ballo delle ragazze, che si protraeva fino a sera.

Notizie casalesi - 10 novembre 2013



SI REALIZZERA’ L’ASCENSORE PER LE SCUOLE DEL CAPOLUOGO
Il Comune di Casale C.C., nell'ambito della normativa prevista dalla legge 30 marzo 1971, n. 118, art. 27, del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1978, n. 384 e della legge 28 febbraio 1986, n. 41, art. 32, attua e promuove interventi destinati a consentire e migliorare l'accessibilità e la fruibilità di attrezzature ed edifici esistenti, pubblici o aperti al pubblico.
Dopo quello nel palazzo municipale, al quale in questi giorni, si stanno eseguendo le ultime modifiche per consentire l’accesso agli uffici e alla sala consiliare del secondo piano, anche l’edificio scolastico del Motto verrà finalmente dotato di impianto di ascensore, come previsto dalle leggi sull’accessibilità alle persone diversamente abili degli edifici pubblici.
L’assessore all’Ambiente, Pietro Foti, comunica infatti che la Regione Piemonte ha concesso un sostanzioso contributo per finanziare il progetto che prevede la realizzazione dell’impianto, entro il 2014, con un costo totale di 190 mila euro,  e che  finalmente, permetterà di realizzare anche questa importante opera entro l’anno 2014.

FESTA DELLE MADONNA DELLE FIGLIE
Parrocchia di San Giorgio martire celebrerà durante il prossimo fine settimana la festa copatronale della Madonna delle Figlie, la Mädònä dij Mätän tanto cara ai casalesi.
Giovedì 14 e venerdì 15 novembre, alle 20,30 si svolgerà il triduo di preparazione.
Sabato 16, alle 15 esposizione del SS Sacramento con adorazione guidata fino alle 17,30, quando la reliquia verrà riposta dopo la Benedizione Eucaristica. Alle 20,30 si celebrerà la Messa presieduta da don Gianmario Lanfranchini, parroco di Omegna, cui seguirà la processione per le vie del capoluogo con l’effige della Vergine. A seguire incontro di fraternità presso l’oratorio Casa del Giovane.
Domenica 17, alle 11 Messa solenne animata dalla corale Franco De Marchi di Casale e Crusinallo, con la presenza delle nuove Priore, e alle 15,30 una funzione pomeridiana chiuderà i festeggiamenti.
Sabato 16 e domenica 17 verrà allestita la tradizionale mostra – mercato di lavori femminili presso i locali del Baitino; i proventi andranno come sempre a sostenere le opere missionarie diocesane.

TEATRO NATALIZIO
Le prove per la preparazione dello spettacolo che andrà in scena il 6 gennaio inizieranno il 16 novembre e proseguiranno ogni sabato pomeriggio, dalle 14,30 alle 17, fino al 21 dicembre.
Chi intendesse partecipare è pregato di compilare il modulo che trova in chiesa parrocchiale.

domenica 3 novembre 2013

Notizie 3 novembre 2013



PASSANO LE CERCONE

Nel pomeriggio di sabato 9 novembre, una settimana prima della festa copatronale della Madonna delle Figlie, si effettuerà la tradizionale questua delle Cercone. Le ragazze passeranno di casa in casa, portando l’alberello adornato a festa, per raccogliere le offerte destinate a sostenere le opere parrocchiali.



ASSEMBLEE FRAZIONALI

L’Amministrazione comunale ha programmato gli annuali incontri con gli abitanti delle frazioni e dei quartieri per l'anno 2013, al fine di presentare le attività svolte e programmare gli interventi per il prossimo anno.

Il primo appuntamento è fissato per Ramate, Sant’Anna, Pramore e Cassinone, lunedì 25 novembre, alle 21 presso il circolo Arci di Ramate. Seguiranno Cereda e Fontanaccia, martedì 26 al circolo Arci della Cereda e lunedì 2 dicembre al Gabbio, circolo operaio di via Novara, mentre Montebuglio e Tanchello saranno ascoltati martedì 3 al circolo operaio Concordia di Montebuglio.

Si chiuderà il giro di consultazioni con Casale centro, Crebbia, Arzo, Ricciano, Cafferonio, Motto e Crottofantone, venerdì 6 dicembre presso la sala consiliare del municipio.

Tutti gli incontri avranno inizio alle 21.



E’ DEFINITIVO IL SENSO UNICO IN VIA RAMATE

Dopo le polemiche delle scorse settimane, l’Amministrazione comunale ha modificato le prescrizioni di circolazione in via Ramate precedentemente emesse.

Il senso unico di marcia è istituito a scendere, dal ponte della ditta Calderoni Fratelli fino all’incrocio con la via Dei Pioppi, escludendo dunque il parcheggio posto sotto la piazza Barbero. Inoltre chi si dirige a valle ha l’obbligo di svoltare a destra in via Nazioni Unite, verso Crottofantone.

Infine lungo tutta la via Ramate è istituito il limite massimo di velocità pari a 30 kilometri orari.



CELEBRAZIONE DEGLI ANNIVERSARI DI MATRIMONIO

Domenica 24 novembre, durante la Messa delle 11, presso la chiesa parrocchiale di San Giorgio, si terrà l’annuale momento di festa per le coppie che durante l’anno festeggiano un significativo anniversario di matrimonio (1°, 10°, 25° etc.) Chi intendesse partecipare è pregato di segnalarlo in casa parrocchiale compilando l’apposito modulo.



INCONTRO CON DON MASSIMO MINAZZI

Don Massimo Minazzi, missionario casalese in Burundi, è rientrato in famiglia per un breve periodo di riposo. Venerdì 8 novembre incontrerà amici e compaesani per presentare loro, con filmati e fotografie, le attività della sua congregazione e raccogliere le offerte di chi volesse sostenerle.

Appuntamento alle 21 presso il centro culturale Il Cerro di Ramate.



APPELLO DELLA CARITAS

Il gruppo di lavoro della Caritas comunica di aver quasi esaurito le scorte di generi alimentari e di prima necessità che vengono settimanalmente distribuiti alle famiglie bisognose della comunità.

Pertanto rinnova con urgenza l’invito a donare generi alimentari a lunga scadenza depositandoli nei contenitori in fondo alle nostre chiese, nelle case parrocchiali di Casale e Ramate o direttamente al centro d’ascolto negli orari di apertura, ogni mercoledì dalle 9 alle 12.



LIETI EVENTI

I migliori auguri ai piccoli Valentina Vischi e Alessandro Beltrami che domenica 10 novembre entreranno a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.



LUTTI

E’ scomparso Pietro Porta, 94 anni, di Casale centro e Alfredo Mangino, 49 anni, di Tanchello. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.


sabato 2 novembre 2013

Assemblee di frazione con l'Amministrazione comunale

PROGRAMMA INCONTRI CON I QUARTIERI NELL'ANNO 2013

□□□□□□□□□□

RAMATE - S .ANNA – PRAMORE - CASSINONE
- Lunedì 25 Novembre 2013 Ore 21,00 presso il Circolo Coop ARCI di Ramate
CEREDA - FONTANACCIA
- Martedì 26 Novembre 2013 Ore 21,00 presso il Circolo Arci di via Vallari
GABBIO
- Lunedì 02 Dicembre 2013 Ore 21,00 presso Circolo di via Novara
MONTEBUGLIO-TANCHELLO
- Martedì 03 Dicembre 2013 Ore 21,00 presso il Circolo Operaio “Concordia” di Montebuglio
CASALE CENTRO - CREBBIA - ARZO - RICCIANO - CAFFERONIO - MOTTO – CROTTOFANTONE
- VENERDI’ 06 Dicembre 2013 ore 21,00 presso Sala Consiliare di Casale