domenica 28 febbraio 2016

Avventure di montagna in Latteria


Notizie casalesi - 28 febbraio 2016

GENTE ‘DI CUORE’
Ha avuto grande successo la serata di beneficenza organizzata dai gruppi ‘Quelli della Via Roma’ e ‘Amici del Cuore VCO’ che si è tenuta lo corso 26 febbraio a Ramate. Il folto pubblico ha potuto apprezzare il programma musicale offerto dai cori ‘Cui dla Pèscia’ e ‘Voce del Cuore’, intervallato dalla lettura di brani letterari e poesie dialettali, accompagnato dalla proiezione continua di vecchie e nuove immagini casalesi curate dal fotoclub L’Obiettivo e chiuso dal caloroso saluto ‘dialettale’ del sindaco, Grazia Richetti, in perfetto accordo con lo spirito della serata. Sono state raccolte offerte quasi cinquecento euro, che andranno ad alimentare il fondo con cui si intende procedere all’acquisto di alcuni apparecchi defibrillatori automatici esterni da posizionare in punti strategici – e aperti al pubblico – del territorio comunale, come evidenziato dal dottor Lorenzo Nacca, medico specialista e assessore comunale alla Sanità e ai Servizi sociali.
Gli organizzatori porgono a tutti gli intervenuti i più sentiti ringraziamenti per la sensibilità dimostrata, mentre i due cori comunicano che la loro prossima uscita avrà luogo nella serata del prossimo 8 marzo, in occasione della Giornata della Donna, quando terranno un nuovo concerto presso l’oratorio di Santa Marta, a Omegna.



UOVA DI PASQUA PER L’OFTAL
Sabato 5 e domenica 6 marzo verranno messe in vendita le uova per l'OFTAL. Il ricavato di queste offerte verrà devoluto tramite la Fondazione OFTAL "Adriano Crepaldi Onlus", a favore di ammalati e anziani della diocesi che, volendo partecipare a un pellegrinaggio a Lourdes, hanno bisogno di un aiuto economico.

VIAGGI E MONTAGNE IN LATTERIA
Ancora una volta ricordiamo l’appuntamento con Alberto Paleari, gravellonese, giornalista, guida alpina e grande appassionato di viaggi in tutti i continenti. Giovedì 3 marzo, alle 21, presso la sala multimediale del museo Latteria Consorziale Turnaria, presenterà alcune delle sue molte opere con l’accompagnamento di una proiezione fotografica. L’ingresso, come sempre, sarà gratuito.

LUTTI
Sono scomparse Laura Dellavedova Tufano, 70 anni, di Tanchello, Udina togno Tresconi, 93 anni, di Arzo ed Elena Wetzel Weber, 79 anni, originaria di Arzo e attualmente residente a Verbania.

A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione e dell’intera comunità casalese.

domenica 21 febbraio 2016

Notizie casalesi - 21 febbraio 2016

CONCERTO DEL CUORE
Ancora una volta ricordiamo un importante appuntamento. Venerdì 26 febbraio, alle 21, presso il centro culturale Il Cerro di Ramate si terrà un concerto corale organizzato dal gruppo Quelli della via Roma e dall’associazione Amici del Cuore VCO. Lo scopo è ancora una volta quello di raccogliere fondi a favore dell’installazione di defibrillatori cardiaci in alcuni punti strategici del territorio comunale.
Protagonisti della serata saranno i gruppi corali ‘Voce del Cuore di Casale e Cui dla Pescia di Crusinallo che ormai da tempo lavorano insieme al recupero e alla diffusione del canto tradizionale e della canzone italiana d’antan. Durante la serata verrà anche proposta una proiezione di immagini ‘casalesi’ a cura del fotoclub L’Obbiettivo.
Ingresso a offerta libera.

VIAGGI E MONTAGNE IN LATTERIA
L’appuntamento con i libri e gli scrittori del territorio fissato per venerdì 19 febbraio è stato annullato a causa dell’indisposizione del relatore, Alberto Paleari, gravellonese, giornalista, guida alpina e grande appassionato di viaggi in tutti i continenti. Verrà recuperato giovedì 3 marzo, alle 21, presso la sala multimediale del museo Latteria Consorziale Turnaria. L’autore presenterà alcune delle sue molte opere con l’accompagnamento di una proiezione fotografica. L’ingresso, come sempre, sarà gratuito.

CATECHISMO QUARESIMALE
Giovedì 3 marzo l’ultimo dei tre appuntamenti in programma. Alle 21, presso la chiesa di Ramate, si parlerà di ‘Opere di misericordia spirituale: consigliare, insegnare, ammonire’ con don Giorgio Borroni, vicedirettore della Caritas diocesana.

LUTTI
Sono mancate Pierina Vittoni Burba, 71 anni, di Casale centro e Pinuccia Guglielminetti Sinisi, 70 anni, di Montebuglio.
A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.


venerdì 19 febbraio 2016

Cambio di programma in Latteria

ATTENZIONE!
Si dà avviso che la serata
AVVENTURE NELL’ALTO E NELL’OLTRE
con lo scrittore e guida alpina Alberto Paleari,
in programma per venerdì 19 febbraio, è sospesa causa indisposizione del relatore.
Verrà recuperata giovedi 3 marzo 2016 con inizio alle ore 21.
Ci scusiamo per l’inconveniente e vi preghiamo di aiutarci a far circolare la notizia.

Grazie.


martedì 16 febbraio 2016

Getsemani. Le precisazioni dei proprietari.

A seguito del nostro articolo ‘Getzemani: che fare?’ uscito alcuni giorni or sono, la proprietà del complesso, attraverso i suoi fiduciari in zona, ci ha fatto pervenire alcune osservazioni che volentieri pubblichiamo, sempre a titolo di contributo alla discussione in atto.

·   Getsemani abbandonato a se stesso. La proprietà ha investito all'oggi 40.000 euro per la pulizia ordinaria e per la messa in sicurezza: ci si chiede semmai come sia possibile che i casalesi "preoccupati ed indignati" non abbiano orecchie per sentire né occhi per vedere.
·    Errata valutazione dei costi per la strada. No; semplicemente definitiva constatazione che senza contributi regionali una nuova casa di riposo al Getsemani non aveva più senso (oltre al fatto che per portarsi a casa l'autorizzazione alla strada ci sono voluti quasi tre anni (e in questo senso è stata una cosa ben sofferta anche per l'Ente)
·        Refuso: Opera Pia Colleoni De' Maestri.

· Costo di acquisizione del complesso: all'oggi l'Ente è disponibile alla cessione del  Getsemani (struttura, parco, 100.000 mq di bosco, funicolare) per un milione di euro, anche trattabili.

domenica 14 febbraio 2016

Getzemani. Che fare?

Getsemani. Un luogo che periodicamente riappare all’attenzione dei casalesi, che di solito non ne ricordano neppure l’esistenza. Succede, in genere un paio di volte all’anno, quando qualche giornalista riprende in mano l’argomento, di solito chiedendo informazioni al Sindaco, al Parroco o al sottoscritto, in veste di abituale cronista dei fatterelli di paese e quindi persona presumibilmente ‘informata sui fatti’. L’ultima di tali uscite, alcune settimane or sono, ha suscitato l’ormai consueta ondata di commenti attraverso i social network, commenti che puntano più o meno tutti a una medesima conclusione: “Tutto va in rovina e nessuno fa nulla. Ma le istituzioni dove sono?”
Che il complesso del Getsemani sia ormai abbandonato a se stesso e alle ‘attenzioni’di vandali e ladri d’ogni genere è fatto ampiamente noto e da tempo sotto gli occhi di chiunque. La preoccupazione e l’indignazione dei cittadini sono quindi ampiamente giustificate, ma è altrettanto evidente che, da sole, finiranno per rimanere, ancora una volta, fondamentalmente sterili.
Che fare, quindi?
Quando la struttura cessò di essere utilizzata, a metà degli anni ’90, il proprietario – la fondazione Opera Pia Colleoni De Maestris di Castano Primo – predispose un ambizioso progetto che ne prevedeva la trasformazione in casa di riposo per persone anziane. Sulla base di tale idea le amministrazioni comunali che si sono succedute, con i sindaci Maggiola e Pizzi, provvidero alle necessarie variazioni agli strumenti urbanistici, alla stipula di una convenzione che garantisse l’uso da parte della comunità casalese del parco e della parte monumentale del complesso (Chiesa e cripta, fondamentalmente) e alla pur sofferta autorizzazione per la realizzazione della strada di accesso, la cui costruzione iniziò, ma si fermò al tracciato di base, mentre non presero mai avvio le opere di ristrutturazione dell’edificio. Per quale motivo? Fondamentalmente una errata valutazione dei costi e delle possibili fonti di finanziamento; e la successiva crisi economica non ha fatto altro che aggravare tale situazione.
Proprietà e Comune, a volte con l’intervento della Parrocchia e di molti altri enti, hanno successivamente elaborato diverse ipotesi d’intervento. Si sono presi contatti con chi avrebbe voluto realizzare una clinica specialistica, un centro di recupero per infortunati, un luogo di ritiro e allenamento per formazioni sportive professionistiche. Un’idea che poteva rivelarsi vincente era quelle di acquisizione da parte della Regione Piemonte per l’istituzione di un centro studi sull’ambiente e l’economia di montagna, con l’inserimento del luogo nel sistema dei parchi regionali dei Sacri Monti. E’ di pochi mesi or sono l’idea lanciata da Ecomuseo Cusius per la realizzazione di un punto d’ospitalità dedicato ai turisti che percorrono le ‘vie storiche’, una delle quali è in fase di progetto proprio nella zona Ossola Cusio Novarese, finanziata attraverso uno dei bandi Interreg che attingono a fondi messi a disposizione congiuntamente dalla Confederazione Elvetica e dall’Unione Europea per i territori di confine.
Tutte buone idee, andate però a morire contro lo scoglio invalicabile dell’alto costo – si parla di diversi milioni di euro – di acquisizione del complesso, per non parlare poi di quanto necessario ai diversi lavori da eseguire.
E allora?
Allora si potrebbe forse ripartire dai proprietari, convincendoli innanzitutto a mettere a disposizione il complesso a costo zero, a titolo di prestito d’uso, ad esempio, a fronte di opportune garanzie. Accanto a ciò serve una buona idea, che riesca a coniugare le esigenze di difesa dell’ambiente naturale e della parte storica e monumentale con uno sviluppo sostenibile a favore soprattutto della comunità casalese. E infine ci vogliono i soldi! Visto che è ormai dimostrato come un unico investitore sia praticamente impossibile da trovare – a meno di rivolgersi alla criminalità organizzata… - perché non tentare la strada del finanziamento diffuso con un’azione di crowdfunding attraverso la rete web? Pare che altri stiano ottenendo in questo modo risultati notevoli, in alcuni casi decisamente insperati.
Ma quello che veramente manca, al momento, è la risorsa umana. Mancano persone che in un simile progetto credano veramente, che siano disposte ad impegnarcisi a fondo, senza risparmiare tempo ed energie. Abbiamo tanti giovani preparati, diplomati, laureati e in cerca di occupazione: perché non costituire una società - o una cooperativa, o una onlus? Per fare che? Personalmente continuo a ‘sognare’ un centro di studio sull’ambiente della montagna e sul suo sviluppo sociale ed economico, un incubatore di idee e di progetti che attiri risorse – umane ed economiche – e offra opportunità di lavoro, una moderna fab lab che potrebbe agire nel campo culturale, ma anche in quello delle tecnologie avanzate, un forte polo di attrazione per persone ‘nuove’, che non abbiano paura del futuro…
Qualcuno ha voglia di provarci?
massimo m. bonini – barbä bonìn


Notizie casalesi - 14 febbraio 2016

CONCERTO DEL CUORE
Venerdì 26 febbraio, alle 21, presso il centro culturale Il Cerro di Ramate si terrà un concerto corale organizzato dal gruppo Quelli della via Roma e dall’associazione Amici del Cuore VCO. Lo scopo è ancora una volta quello di raccogliere fondi a favore dell’installazione di defibrillatori cardiaci in alcuni punti strategici del territorio comunale.
Protagonisti della serata saranno i gruppi corali ‘Voce del Cuore di Casale e Cui dla Pescia di Crusinallo che ormai da tempo lavorano insieme al recupero e alla diffusione del canto tradizionale e della canzone italiana d’antan. Durante la serata verrà anche proposta una proiezione di immagini ‘casalesi’ a cura del fotoclub L’Obbiettivo.
Ingresso a offerta libera.

VIAGGI E MONTAGNE IN LATTERIA
Ricordiamo l’appuntamento con i libri e gli scrittori del territorio di venerdì 19 febbraio, alle 21, presso la sala multimediale del museo Latteria Consorziale Turnaria. Alberto Paleari, gravellonese, giornalista, guida alpina e grande appassionato di viaggi in tutti i continenti presenterà alcune delle sue molte opere con l’accompagnamento di una proiezione fotografica. L’ingresso, come sempre, sarà gratuito.

CATECHISMO QUARESIMALE
Giovedì 18 febbraio, alle 21, presso la chiesa di Ramate, padre Fiorenzo Fornara, rettore del santuario del Crocifisso di Boca, tratterà il tema ‘Le opere di misericordia spirituali: pregare… consolare…’

FESTE FRAZIONALI
Domenica 21 febbraio la comunità di Gattugno celebrerà la festa delle Reliquie.
Il programma prevede la Messa solenne alle 11,30 e la recita Vespri con Benedizione Eucaristica alle 15,30. A seguire l’incanto delle offerte.

LUTTI
Sono scomparsi Carla Raiteri Varallo, 86 anni, di Ramate e Renato Bialetti, 93 anni, noto imprenditore originario di Montebuglio.
A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione e dell’intera comunità.


Cusio
ECOMUSEO CUSIUS AL RINOVO DELLE CARICHE AMMINISTRATIVE
Entro il prossimo mese di marzo 2016 l’Assemblea degli Associati a Ecomuseo Cusius dovrà procedere al rinnovo delle cariche sociali – Presidente, Vicepresidente, Consiglieri, Probiviri e altro – per naturale scadenza del mandato triennale in corso.
Il Consiglio direttivo chiede quindi a tutti i soci – che, ricordiamo, sono gli enti pubblici e le associazioni culturali del territorio - di verificare la nomina dei propri rappresentanti permanenti.
Inoltre si invitano tutte le persone che vorrebbero ricoprire le cariche sociali a presentare, entro il prossimo 1 marzo, la propria candidatura corredata di un breve curricolo personale e da un semplice progetto di gestione per il futuro di Ecomuseo. Il tutto da inviare all’indirizzo di posta elettronica ecomuseo@ lagodorta.net, mentre informazioni dettagliate possono essere richieste al recapito telefonico 0323 89622.


lunedì 8 febbraio 2016

Notizie casalesi - 7 febbraio 2016

VIAGGI E MONTAGNE IN LATTERIA
Il prossimo appuntamento con i libri e gli scrittori del territorio è fissato per venerdì 19 febbraio, alle 21, presso la sala multimediale del museo Latteria Consorziale Turnaria di via Superiore. Questa volta a presentare le sue opere ci sarà Alberto Paleari, gravellonese, giornalista, guida alpina e grande appassionato di viaggi in tutti i continenti.
L’ingresso, come sempre, sarà gratuito.

CATECHISMO QUARESIMALE
Le parrocchie casalesi invitano i fedeli a un percorso di formazione in occasione della Quaresima.
Giovedì 18 febbraio, presso la chiesa di Ramate, padre Fiorenzo Fornara, rettore del santuario del Crocifisso di Boca, tratterà il tema ‘Le opere di misericordia spirituali: pregare… consolare…’. Giovedì 25, a Casale, sarà la volta di don Stefano Rocchetti, rettore del Seminario di Novara,.con ‘Le opere di misericordia spirituali: perdonare… sopportare…’. Chiuderà il ciclo don Giorgio Borroni, vicedirettore della Caritas diocesana, che giovedì 3 marzo, di nuovo a Ramate, si occuperà di ‘Le opere di misericordia spirituali: consigliare… insegnare… ammonire…’.
Tutti gli incontri avranno inizio alle 21.

FESTA PATRONALE DI SAN GIORGIO
Venerdì 12 febbraio alle 21,15 presso le sale parrocchiali del Baitino di via Roma si riunirà il comitato organizzatore per la festa patronale di San Giorgio, in programma per il prossimo aprile.

LIETI EVENTI
I migliori auguri della redazione a Raffaella Pravettoni ed Enzo Pietra che domenica 14 febbraio festeggeranno il loro 60esimo anniversario di matrimonio nella chiesa parrocchiale di Montebuglio.